Martedì, 22 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus e movida, la Regione chiude le discoteche in tutta la Calabria
IL PROVVEDIMENTO

Coronavirus e movida, la Regione chiude le discoteche in tutta la Calabria

coronavirus, movida, regione calabria, Fausto Orsomarso, Calabria, Politica
FOTO ARCHIVIO

«Dopo i casi di alcune nostre città, avendo prima di tutto la responsabilità della salute dei calabresi e dei nostri ospiti, stiamo predisponendo un’ordinanza che chiude tutte le discoteche della Calabria anticipando quella del governo nazionale». Lo annuncia, in un post su Facebook, Fausto Orsomarso, assessore al Turismo e allo Sviluppo economico della Regione Calabria.

QUI IL TESTO DELL'ORDINANZA

«Abbiamo provato - scrive Orsomarso - a portare anche le nostre raccomandazioni ai giovani che abbassando la guardia si mettono a rischio contagio nei luoghi di svago. Ieri ho partecipato alla conferenza Stato-Regioni in rappresentanza della Calabria dove insieme agli altri governatori e assessori regionali si è discusso con i ministri Boccia, Speranza e Patuanelli sia dei rientro dei circa 300 mila italiani da Grecia, Spagna, Croazia e Malta e degli assembramenti nelle sale da ballo. Ho chiesto al ministro Speranza - prosegue l’assessore regionale - di avere una linea nazionale al di là delle ragioni economiche degli operatori che avevano incontrato già il ministro Patuanelli. Avevamo detto anche agli esercenti calabresi che avremmo tenuto sotto controllo i dati epidemiologici ancora sotto controllo e che non vorremmo subissero una impennata».

Orsomarso quindi osserva: «Dopo i casi di alcune nostre città, avendo prima di tutto la responsabilità della salute dei calabresi e dei nostri ospiti, stiamo predisponendo ordinanza che chiude tutte le discoteche della Calabria anticipando quella del governo nazionale. Il ministro Patuanelli ci ha fornito i dati relativi al comparto economico e sta valutando una misura nazionale per ristoro delle perdite degli operatori economici che occupano circa 40.000 persone in tutta Italia».

«In accordo con il Governo nazionale e dopo aver interloquito con i ministri della salute e degli affari regionali, Francesco Boccia e Roberto Speranza, il presidente della Regione Jole Santelli ha firmato oggi l’ordinanza che di fatto, sospende tutte le attività che hanno attinenza con il ballo, quindi sale da ballo, discoteche e locali assimilati come i lidi balneari, all’aperto o al chiuso», recita il testo dell'ordinanza.

«Il divieto decorre dalla data di pubblicazione della presente ordinanza e fino a tutto il 7 settembre 2020, ovvero a data antecedente qualora la curva dei contagi dovesse ritornare ad un livello compatibile con un rischio basso di trasmissibilità del contagio. Rimangono in vigore tutte le misure statali e regionali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti, nel territorio regionale».

«Con lo stesso atto è dato mandato ai dipartimenti di prevenzione delle Aziende Sanitarie Provinciali per l’esecuzione delle predette misure, nonché per le relative attività di controllo e verifica del rispetto dei provvedimenti regionali adottati per l’emergenza, anche in coordinamento con le altre Istituzioni competenti per materia, con particolare riferimento agli stabilimenti delle aree turistico-ricettive, agli esercizi pubblici e alle aree pubbliche. Inoltre, in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico, ovvero a provvedimenti emanati a livello nazionale, le misure indicate potranno essere rimodulate».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook