Venerdì, 18 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, contagiato di Girifalco confessa sui social: «Sono stato in discoteca, fate il tampone»
CATANZARO

Coronavirus, contagiato di Girifalco confessa sui social: «Sono stato in discoteca, fate il tampone»

Un giovane residente di Girifalco è risultato positivo al coronavirus. Adesso il ragazzo si trova ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. L’esito del test è arrivato al termine di una giornata rocambolesca: pare che il giovane non abbia aspettato l’esito del tampone in ospedale, pur presentando febbre alta e sia stato rintracciato solo dopo diverse ore.

In ogni caso, il ragazzo ha diffuso un messaggio sui social in cui invita tutti alla prudenza: «Capisco che voi possiate avere paura, però cercate di capire anche le mie di paure. Chiunque sia stato a stretto contatto con me negli ultimi 14 giorni si faccia un tampone. Chiunque sia stato nelle due discoteche di Soverato tra sabato e domenica si faccia un tampone. Sì, sono positivo al Covid-19».

La situazione, insomma, è preoccupante. Adesso si cercherà di ricostruire la catena di contatti avuta dal giovane nel corso degli ultimi giorni e proseguire con i test nella speranza di circoscrivere la diffusione del Coronavirus.

Il nuovo caso di Girifalco va ad aggiungersi ai quattro registrati nelle ultime ore in Calabria. I tre casi positivi rilevati dal laboratorio dell’Asp di Reggio sono riconducibili al focolaio derivato da una festa di giovani, mentre il caso positivo rilevato dal laboratorio dell’Ao di Cosenza è da contact tracing del focolaio di Corfù.

Intanto due tende per il pre-triage saranno montate dalla Protezione civile regionale della Calabria una davanti alla sede locale dell'Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, nel quartiere Lido, e l'altra davanti al palazzetto dello sport di Soverato per effettuare i tamponi a chiunque volesse sottoporsi al test sul Covid-19. La decisione è stata presa dai commissari dell'Azienda sanitaria provinciale proprio per evitare che gli ospedali siano intasati, dopo la notizia della positività al Coronavirus del ragazzo che, prima di essere ricoverato nel corso dello scorso weekend, ha avuto accesso a due discoteche di Soverato in due giorni differenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook