Sabato, 24 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, un’Agenzia per “cambiare” il lavoro
LEGGE QUADRO

Calabria, un’Agenzia per “cambiare” il lavoro

di
Presentata in Consiglio una proposta di legge - a firma di Pietropaolo (FdI) - che rivoluziona tutto il settore
agenzia regionale, calabria, lavoro, Filippo Pietropaolo, Calabria, Politica
Consiglio regionale della Calabria

Una legge quadro con l’obiettivo di dotare la Regione Calabria di una regolamentazione del mercato del lavoro e delle politiche attive aggiornata alle più recenti disposizioni statali. La proposta normativa presentata dal capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Filippo Pietropaolo, mira a ridisegnare l’impianto fin qui conosciuto. Fulcro di tutto il progetto è l’istituzione dell’Agenzia regionale per le politiche attive e centri per l’impiego (Arpal Calabria), quale organismo tecnico della Regione dotato di personalità giuridica, autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale e contabile.
Nella proposta di legge, assegnate alle commissioni competenti per l’esame di merito, sempre che a Palazzo Campanella qualcosa si muova prima della fine della legislatura, è previsto che la sede dell’Arpal sia collocata presso la sede della Giunta regionale, a Catanzaro, e affiancata da cinque sedi istituite nelle province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro, Crotone e Cosenza, che operano anche quali coordinamenti di area vasta dei Centri per l’impiego regionali. Di conseguenza il personale operante in queste strutture verrebbe assegnato alla nuova Agenzia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook