Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Decreto Calabria, nuovo scontro tra il ministro Grillo e il governatore Oliverio

decreto calabria, sanità, sanità calabria, Calabria, Politica
Il ministro della Salute Giulia Grillo

«Ieri il decreto Calabria è stato pubblicato in gazzetta ufficiale e il presidente Oliverio, che è uno dei responsabili del disastro, invece di collaborare alla sua applicazione, annuncia ricorso alla Consulta continuando a usare risorse pubbliche per difendere il suo cattivo operato». Lo afferma su Fb il ministro della Salute, Giulia Grillo. «Abbiamo il dovere di andare fino in fondo - rileva - e per il bene dei cittadini bisogna riportare la legalità negli ospedali calabresi. Oliverio, a me sta a cuore la salute dei cittadini. I tuoi interessi - conclude il ministro - quali sono?».

«La ministra Giulia Grillo continua a manifestarsi con slogan, insinuazioni e provocazioni sterili senza mai affrontare le vere emergenze della sanità calabrese. Emergenze che ho denunciato da anni ed a cui la ministra Grillo, con il suo decreto, rischia di dare un colpo mortale». E’ quanto scrive il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio in un post pubblicato sul suo profilo Fb in replica alla ministra della Salute Giulia Grillo.

«Il suo obiettivo - prosegue Oliverio - è impossessarsi delle totali funzioni di potere e, proprio per questo, è lei che deve chiarire quali interessi protegge sulla pelle dei calabresi, considerato che nel decreto da lei proposto ed approvato dal Governo non vi è una sola norma e neanche un euro di investimento per qualificare e potenziare i servizi sanitari calabresi».

«Ho sempre lavorato per il bene della Calabria e dei calabresi - sostiene ancora il Governatore calabrese - senza mai farmi condizionare da magliette politiche o da opportunismi. La mia bussola è stata, è e sarà sempre il bene per la Calabria».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook