Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Quaranta casi di Coronavirus in Calabria, Reggio è la provincia più colpita
IL BILANCIO

Quaranta casi di Coronavirus in Calabria, Reggio è la provincia più colpita

di

Sono quaranta le persone positive al coronavirus in Calabria. Effettuati complessivamente 360 tamponi, territorialmente i casi positivi sono distribuiti su tutta la regione. Catanzaro conta 5 pazienti, tutti ricoverati nel reparto di Malattie infettive all’ospedale Pugliese-Ciaccio.

A Cosenza rilevati undici casi: ai sette ricoveri in reparto di Malattie infettive, ai due in Rianimazione e a un paziente in isolamento domiciliare a Corigliano, si aggiunge un ultimo tampone positivo risultato ieri (pare sia la moglie del “paziente 1 calabrese”, un dializzato di Cetraro rientrato dal Nord).

A Reggio Calabria tredici casi. Secondo l’ultimo bollettino della Regione ci sono quattro ricoverati in reparto e 6 in isolamento domiciliare (la città dello Stretto conta anche l’unico guarito calabrese, il preside della facoltà di universitaria di Agraria, Giuseppe Zimbalatti). A questi vanno aggiunti due tamponi positivi (ma i medici attendono ancora la risposta definitiva) riscontrati ieri dal Grande ospedale metropolitano a fronte di tantissimi altri negativi.

Ancora, a Vibo Valentia 4 casi in isolamento domiciliare. Infine, a Crotone riscontrato ieri il settimo caso: è risultato positivo al test del tampone uomo di 52 anni, di Strongoli, titolare di un esercizio commerciale. Al momento all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro sono ricoverati due pazienti crotonesi, uno dei quali nella serata di ieri ha dovuto lasciare il reparto di Malattie infettive per essere trasferito in Rianimazione.

Tra i positivi al coronavirus anche il direttore generale dell’Asp di Crotone, Gilberto Gentili. Il dirigente dell’ente sanitario, riporta una nota stampa della direzione generale aziendale, è giunto in città dall’aeroporto di Bergamo Orio al Serio martedì 10 marzo.

Il dg, pur non presentando sintomi sospetti e avendo comunque superato i controlli sanitari agli aeroporti di Bergamo e Crotone, si è comunque messo in quarantena sulla base delle norme della Regione Calabria, oggi peraltro superate da quelle nazionali, per poi sottoporsi all’esame del tampone, che ha dato esito positivo. In questa fase l’Azienda sanitaria provinciale sarà guidata dal direttore amministrativo, Francesco Masciari.

Secondo i dati diffusi ieri pomeriggio con il bollettino della Regione, in Calabria i soggetti in quarantena volontaria sono 2.382, così distribuiti: 430 a Cosenza, 140 a Crotone, 396 a Catanzaro, 363 a Vibo Valentia e 1.053 a Reggio Calabria.

Le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria, sono esattamente 5.008.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook