Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Calabria, Poste Italiane dedica un francobollo commemorativo a Jole Santelli
LA PRESENTAZIONE

Calabria, Poste Italiane dedica un francobollo commemorativo a Jole Santelli

Nella Sala Zuccari del Senato è stato ufficialmente presentato il francobollo commemorativo dedicato al presidente della Regione Calabria Jole Santelli, a un anno dalla sua scomparsa.

Alla cerimonia, aperta dai saluti del presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, sono intervenuti il presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina, il presidente dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Antonio Palma, il viceministro allo Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin, il vicepresidente della Camera Andrea Mandelli e il presidente emerito del Senato Marcello Pera.

Il francobollo riproduce un ritratto di Jole Santelli, protagonista della politica italiana, in primo piano sul profilo dell’Italia in cui è evidenziata la Calabria, regione in cui è stata la prima donna a ricoprire l’incarico di Presidente. Completano il francobollo la leggenda "Jole Santelli", "1968 - 2020" e "Presidente Regione Calabria", la scritta "Italia" e l’indicazione tariffaria "B".

Poste Italiane ha comunicato che oggi è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica "il Senso civico" dedicato a Jole Santelli, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 euro con una tiratura trecentomila esemplari.

Presenti anche l'ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, Gianni Letta, storico braccio destro di Silvio Berlusconi, Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia in Senato e il presidente eletto della Regione Calabria, Roberto Occhiuto.

"Ancora oggi le donne si confrontano con un mondo a prevalente denominazione maschile. Jole Santelli è stata la prima presidente donna della Regione Calabria e anche la prima donna eletta presidente direttamente dai cittadini di una regione meridionale. Voglio confidare nella possibilità in un futuro prossimo che le donne che ricoprono posizioni di rilievo, di potere, non facciano più notizia per essere donne, ma soltanto per i risultati che sono capaci di conseguire", ha spiegato la presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina.

"Ci sono ancora diversi gap da superare: politiche, regole, strumenti di supporto e di sensibilizzazione sociale da attuare per rendere concreto ed effettivo il concetto delle pari opportunità e per dare una giusta centralità delle donne nel sistema - ha aggiunto - Credo che il vissuto appassionato, da protagonista di Jole possa essere un monito per andare avanti in questa direzione. Può essere un modello di ispirazione soprattutto per le giovani donne, che vogliono contribuire con impegno e dedizione a valorizzare la propria terra e il proprio Paese per un futuro migliore".

Per Marcello Pera, Jole Santelli "ha fatto un grande lavoro, molto più di quello che la gente della politica che ha poca storia se lo dimentica. Quando la politica le ha chiesto dei sacrifici, tanto fu l’amore per la sua terra e per la sua gente che, anche sapendo di andare incontro a dei sacrifici, lei accettò. Questo era Jole, esempio di virtù civile". "La vita di Jole non è più individuale, ma è diventato un valore collettivo", ha concluso Palma.

"La Calabria improvvisamente ha perso una grande guida. Quella donna che sembrava invincibile all’improvviso non c'è più. E' stato davvero difficile confrontarsi con la tua assenza. Dovremmo tutti trarre esempio dal tuo coraggio, dalla tua determinazione e professione civile per far sì che il tuo progetto della Calabria possa proseguire. Una rivoluzione l’hai cominciata e spetta a noi continuare l’opera", ha dichiarato la Casellati. "A un anno di distanza sentiamo ancora più profondo il vuoto che ha lasciato Jole Santelli. Manca non solo alla Regione Calabria, ma all’Italia intera", ha commentato Mandelli. "Jole Santelli è stata non solo il primo presidente donna della Regione Calabria, ma il miglior presidente della Regione. Ha dimostrato che è una Calabria che non si piange addosso, che ha voglia di dimostrare quanto vale. Noi dobbiamo continuare dimostrando che la Calabria può essere raccontata in maniera diversa così come Jole Santelli aveva fatto", ha affermato Occhiuto.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook