Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Santelli invita i turisti lombardi: "Venite in Calabria, follia chiudere le regioni"
CORONAVIRUS

Santelli invita i turisti lombardi: "Venite in Calabria, follia chiudere le regioni"

Calabria, Politica
La presidente della Regione Calabria, Jole Santelli

"Non sono per nulla preoccupata dei lombardi. Anzi chiedo a loro di venire così una volta che vengono ritornano nella mia terra". Lo ha detto Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, a "Un Giorno da Pecora" su Radio Rai 1. "Anzi, invito il sindaco Sala a venire da me, gli faccio fare il tour delle 14 bandiere blu della Calabria". Quindi, per non mancare di rispetto agli altri ha aggiunto "invito anche Bonaccini, Fontana, Cirio e Toti: una cena calabrese. L'unico pericolo in Calabria è ingrassare".

"Si possono chiudere zone dove ci sono focolai, ma è folle chiudere le regioni. Abbiamo imparato a convivere con il virus e credo si sia depotenziato: secondo me estate sarà serena", ha aggiunto Santelli. Parlando della volontà di Musumeci e Solinas di istituire un passaporto sanitario, Santelli dice che "i test noi li abbiamo già provati e non si possono fare".

E spiega: "facciamo il tampone e ci vuole un giorno e mezzo per risultato, e poi la persona prende il taxi e si infetta e diventa positiva". Poi aggiunge "ognuno ha la sua politica. Io penso che i controlli vadano fatti in partenza e non in arrivo. Spero che il ministero li faccia".

Nei giorni scorsi il sindaco di Milano, Beppe Sala, era intervenuto contro chi non è stato «solidale con Milano» in particolare con quelle regioni (soprattutto Sardegna e Sicilia) che vogliano limitare gli ingressi dalle regioni dove il contagio è stato particolarmente diffuso e l’epidemia virulenta. E così ha lanciato un appello ai suoi concittadini perchè preferiscano regioni 'amiche' come la Liguria per le vacanze, che avevano invece bocciato come «inutili» e «totalmente impossibili» i passaporti sanitari. «Vedo che alcuni presidenti di Regione, come Toti della Liguria, dicono: accoglierò a braccia aperte i milanesi. Altri, non li cito, dicono magari se fanno patente di immunità o qualcosa del genere. Io però, e parlo da cittadino prima ancora che da primo cittadino, quando poi deciderò dove andare per un weekend o una vacanza me ne ricorderò», ha detto il sindaco di Milano, scatenando polemiche.

«Sulla temperatura in spiaggia ho fatto una battuta ma ho visto che molti medici l’hanno presa sul serio». Lo ha detto Jole Santelli a «Un giorno da pecora». «C'era certo un pò di esagerazione - ha aggiunto Santelli - ma cercheremo di fare di tutto per garantire una situazione tranquilla».

«No comment». Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, ha risposto ad una domanda su cosa ne pensasse degli assistenti civici in spiaggia per garantire le condizioni di sicurezza tra i bagnanti. «Per carità - ha poi aggiunto- non mi faccia litigare con Boccia».

«Io vado in giro con la mascherina ma noi, in Calabria, l’obbligo non l’abbiamo mai stabilito. Per quanto mi riguarda con la mascherina sono un po' a disagio perché mi viene la claustrofobia, non riesco a respirare. In compenso, però, stanno regalando un botto di mascherine, l’ultima ieri bellissima con sugli strasse, brillantoni e la «J» di Jole».

«Mi auguro una riapertura nazionale, con una valutazione da parte del Ministero della Salute e delle Regioni di eventuali focolai, e mi auguro che sia il 3 giugno». Lo ha detto la governatrice calabrese Jole Santelli a Sky Tg24. «Non credo - ha aggiunto - si possa più fare un discorso sulle regioni. Un messaggio al governo? Adesso serve chiarezza e decisione con la condivisione delle decisioni del Governo nella Stato-Regioni. Diamo tutti un messaggio unitario ai cittadini che hanno bisogno di vedere una guida generale del Paese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook