Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
LA VERTENZA

Precari, in Calabria continua l'agitazione: in corso assemblee nei Comuni

"I lavoratori ex Lsu e Lpu, le amministrazioni comunali e i cittadini calabresi hanno bisogno di certezze. Servono risorse, deroghe e garanzie. In una sola parola servono leggi approvate in Parlamento. Purtroppo non bastano solo dichiarazioni verbali o un post su facebook. E il Ministro Barbara Lezzi non può non saperlo".

E' quanto si afferma in una nota del Nidil Cgil Calabria nella quale si precisa "che la protesta degli ex Lsu-Lpu prosegue a oltranza con la tenuta di assemblee nei luoghi dove dove i lavoratori prestano la loro opera. Ieri il ministro per il Sud Lezzi, in Calabria per una visita già programmata, aveva incontrato una rappresentanza di lavoratori assicurando l'attenzione del Governo per la soluzione della vertenza.

"Noi non ci fermeremo - è scritto nella nota del Nidil - finché non avremo garanzie, certezze, leggi approvate. La protesta continua nei Comuni e se sarà necessario proseguirà a Roma con la manifestazione nazionale prevista per il prossimo 12 dicembre".

"Abbiamo comunicato a chi di dovere - sostiene Vincenzo Laurito, segretario generale comprensoriale del Nidil Pollino - Sibaritide - Tirreno - di continuare la lotta nei Comuni attraverso delle assemblee, ovviamente i lavoratori non garantiscono alcun servizio, in modo tale che i sindaci possano trasmettere al Prefetto quanto sta accadendo. La lotta continua, indietro non si torna".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X