Mercoledì, 25 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Aspettando il Peperoncino Jazz Festival, gli eventi itineranti nello Ionio cosentino
IL PROGRAMMA

Aspettando il Peperoncino Jazz Festival, gli eventi itineranti nello Ionio cosentino

Prosegue sullo Ionio cosentino il “Waiting for…Peperoncino Jazz Festival”, rassegna itinerante che nel corso dell’estate toccherà 22 località calabresi, in attesa del 19esimo Peperoncino Jazz Festival vero e proprio (che quest’anno, in linea con le finalità di coesione sociale e di allungamento della stagione turistica previste dall’avviso pubblico regionale relativo ai “Grandi Eventi Calabresi PAC 2007/2013” si svolgerà dal 18 al 27 dicembre nel centro storico di Cetraro).

Partito lo scorso 5 agosto, l’evento organizzato dall’associazione Picanto e diretto da Sergio Gimigliano da ieri è approdato a Trebisacce, cittadina che sta ospitando un intenso week end all’insegna dell’“Enotria Jazz Fest”, evento fortemente voluto dal sindaco Franco Mundo e dall’Assessore al Turismo Maria Francesca Aloise.

Dopo l’apertura affidata al trombettista Fabrizio Bosso (uno degli ambasciatori italiani nel mondo), stasera alle 22 in Piazza Matteotti saranno protagonisti gli AvuLive, band composta da quattro talenti calabresi (la cantante Federica Perre, il tastierista Roberto Risorto, il bassista Mario D’Ambrosio e il batterista Francesco Montebello) con ospite lo strepitoso sassofonista siciliano Sebastiano Ragusa (già applaudito con artisti del calibro di Seamus Blake, Benny Golson, Gipsy King, Claudio Baglioni, Mario Biondi).

Prima di approdare a Roseto Capo Spulico per un’altra ricca “tre giorni” di grande jazz (in programma dal 10 al 12 agosto, denominata “Roseto Jazz Fest” e in cui si esibiranno Joy Garrison, Gregory Hutchinson e Gianluca Guidi), domani alle 22 in Piazza Acropoli sarà la volta dei Moruga, raffinato duo composto dalla cantante Nives Raso (membro stabile come contralto nel “Soul Sighs Gospel Choir”) e del chitarrista Flavio Scanga (diplomato in chitarra classica con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Tchaikovsky), che proporranno le loro personalissime interpretazioni delle più belle canzoni brasiliane.

Dopo le tappe in quel di Trebisacce e di Roseto - a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili (prescrizioni anti Covid) - e prima di approdare sul Tirreno cosentino, sullo Ionio sono previsti ancora il concerto di Daniele Scannapieco (il 13 agosto a Corigliano Rossano) e quello di Toca Tango e The Hoppers (il 14 agosto a Plataci).

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook