Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
CORTE D'APPELLO

'Ndrangheta, ridotta a 7 anni la condanna dell'ex vicepresidente della Reggina Gianni Remo

'ndrangheta, reggina, Gianni Remo, Reggio, Calabria, Cronaca
Gianni Remo

È stata ridotta a sette anni la condanna a 17 anni di reclusione inflitta in primo grado a Gianni Remo, di 62 anni, imprenditore del settore della macellazione ed ex vicepresidente della Reggina calcio. La sentenza è stata emessa dalla Corte d’appello di Reggio Calabria.

Remo, difeso dall’avvocato Antonino Curatola, è stato condannato soltanto per concorso esterno in associazione mafiosa, mentre in primo grado gli erano stati contestati i reati di estorsione aggravata dal metodo mafioso e concorrenza sleale, reati per i quali in appello è stato assolto.

All’imprenditore, in particolare, veniva contestato di avere tentato di sottrarre a prezzi stracciati allo zio Umberto Remo, con l’aiuto della cosca mafiosa 'Labate', la sua attività commerciale. Gianni Remo, che aveva già scontato due anni di custodia cautelare in carcere e cinque agli arresti domiciliari, a seguito della sentenza d’appello è stato rimesso in libertà.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook