Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
OPERAZIONE CARMINIUS

'Ndrangheta, il clan Bonavota e il pizzo in Piemonte: tra le vittime l'ex calciatore Lentini

di
'ndrangheta vibo valentia, associazione mafiosa, operazione carminius, Franco Arone, Gianluigi Lentini, Tonino Bono, Calabria, Cronaca
Gianluigi Lentini

Il sistema "mazzette" elevato all'ennesima potenza in Piemonte, dove la 'ndrangheta importava e applicava pedissequamente le "regole" della terra madre. E a Carmagnola, soprattutto, nessuno sarebbe sfuggito e quando qualcuno tentava di opporre resistenza erano i "vecchi" e collaudati metodi a convincere.

Insomma un valzer di pressioni, incendi, spari e altre intimidazioni a cui non sarebbe sfuggito neanche l'ex calciatore Gianluigi Lentini, nome importante nel mondo del calcio negli anni 90 giocatore del Torino e del Milan, titolare di un ristorante.

A parlare di lui nell'inchiesta "Carminius" - attraverso cui Gdf, Ros e Dda di Torino hanno inferto un colpo senza precedenti all'articolazione dei Bonavota di Sant'Onofrio in Piemonte - è il pentito siciliano Ignazio Zito il quale ha riferito in merito all'attualità dell'organizzazione radicata tra i territori di Carmagnola e la provincia di Cuneo.

Lentini, secondo il collaboratore, pagava mille euro. «Paga il pizzo Lentini, quello del ristorante omonimo, l'ex giocatore di calcio - dichiara Zito nel febbraio dello scorso anno -. A riscuotere si reca nel ristorante mio genero per conto di Franco Arone e Tonino Bono» questi ultimi due entrambi finiti in carcere nell'ambito del recente blitz.

Il primo ritenuto uno dei vertici della 'ndrina arone, diretta emanazione dei Bonavota; il secondo esponente di cosa nostra che, in Piemonte, avrebbe siglato un'alleanza con la 'ndrangheta per la gestione degli affari.

«Una volta a settembre - riferiva ancora Zito - sono andato al ristorante con mio genero, accompagnandolo con la mia autovettura e nel viaggio lui mi ha raccontato di queste cose. Giunti al ristorante lui è entrato e quando è uscito mi ha fatto vedere una busta che conteneva mille euro...».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook