Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

Il Blitz contro la 'ndrangheta ad Aosta, le decisioni del gip

blitz aosta ndrangheta, collusioni ndrangheta valle d'aosta, inchiesta ndrangheta aosta, Calabria, Cronaca
foto pixbay

Il giudice per le indagini preliminari di Torino, Silvia Salvadori, ha respinto la richiesta di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Filice, di 52 anni, nato a Petilia Policastro e residente ad Aosta.

E’ coinvolto nell’inchiesta sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Valle d’Aosta ed è accusato di tentata estorsione e di porto abusivo di armi. La richiesta era stata avanzata dai pm Stefano Castellani e Valerio Longi.

Il gip inoltre a disposto gli arresti domiciliari per Rocco Rodi, di 45 anni, nato a locri e residente a Bovalino (Rc), respingendo la richiesta di custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook