Lunedì, 25 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
LE RIVELAZIONI

'Ndrangheta, parla il nuovo pentito Trunfio: "A Gioia Tauro dettano legge i Piromalli"

di
'ndrangheta gioia tauro, pentito, piromalli, francesco trunfio, Reggio, Calabria, Cronaca
Francesco Trunfio

«Posso affermare con certezza che tutto ciò che nel corso degli anni è accaduto a Gioia Tauro è sempre stato deliberato o avallato dai Piromalli e gli atti delittuosi erano a loro rapportati o dagli stessi disposti… è una delle cosche più feroci e potenti del mandamento tirrenico».

Si apre con questa dichiarazione la collaborazione di Francesco Trunfio con i magistrati della Procura antimafia di Reggio Calabria. Il nuovo pentito di Gioia Tauro ha iniziato a parlare con i pm della Dda alla metà dello scorso dicembre.

Tre verbali fitti di nomi e circostanze, alleanze tra clan della piana e atti criminali. Ammette di non avere mai «conosciuto il capo assoluto della cosca Giuseppe Piromalli detto “facciazza” né conosciuto o semplicemente visto Antonio Piromalli», ma su chi detta legge nella città del porto non ha dubbi.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook