Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Vaccini nelle scuole calabresi, Spirlì: "Si inizia dalla prossima settimana. Dad per 15-20 giorni"

Vaccini nelle scuole calabresi, Spirlì: "Si inizia dalla prossima settimana. Dad per 15-20 giorni"

Annuncio del presidente facente funzioni della Regione: "Abbiano iniziato - ha detto - una proficua interlocuzione con i sindacati. Cominceremo a vaccinare da lunedì o mercoledì"

In Calabria, dalla prossima settimana, inizierà la vaccinazione del personale della scuola che si protrarrà per 2 o 3 settimane durante le quali le scuole resteranno chiuse. Lo ha annunciato il presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì in un video sui social.

«Abbiano iniziato - ha detto - una proficua interlocuzione con i sindacati. Cominceremo a vaccinare da lunedì o mercoledì. La proposta che ad oggi sembra essere stata condivisa è che le scuole rimangano chiuse per la durata della vaccinazione. Per vaccinare 59 mila operatori serviranno 2-3 settimane con attivazione della Dad. Notizie sulla data di inizio saranno date per tempo».

La posizione dei sindacati

I sindacati del mondo della scuola hanno avuto ieri un incontro con il direttore incaricato per la gestione del Covid 19 in Calabria, Antonio Belcastro, relativo ai criteri del piano di vaccinazione del personale scolastico. Di seguito le soluzioni prospettate:
1 Una governance in capo alla regione Calabria per l’attuazione di linee guida uniformi su tutto il territorio regionale onde evitare azioni difformi da parte delle singole strutture sanitarie;
2 Garantire, nei tempi concordati, la somministrazione del vaccino a tutto il personale scolastico che ne faccia richiesta;
3 Che la sospensione delle attività didattiche in presenza non avvenga in maniera preventiva e generalizzata per un periodo pari a 15 giorni ma che sia mirata a periodi minimi, e comunque strettamente necessari, al solo verificarsi di una concentrazione di somministrazione sull’intero istituto, comune o distretto, tale da richiedere la sospensione delle attività didattiche in presenza. Tale modalità è stata oggetto di confronto e condivisione in un incontro, avvenuto in separata sede, fra le organizzazioni sindacali e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Maria Rita Calvosa.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook