Sabato, 19 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Il super elicottero Sikorski S-64 atterra a Reggio, un aiuto in più nella lotta agli incendi boschivi

Il super elicottero Sikorski S-64 atterra a Reggio, un aiuto in più nella lotta agli incendi boschivi

Un aiuto in più nella lotta agli incendi boschivi nel Reggino e nel Messinese.
L'elicottero Sikorski S-64 è atterrato alle 16,30 all'aeroporto "Tito Minniti" salutato col tradizionale arco d'acqua. Sarà subito operativo migliorando gli standard qualitativi delle operazioni dei Vigili del fuoco. Ad accogliere il velivolo partito da Lucca (brevi soste a Ciampino, Napoli e Lamezia), sono stati i vigili del fuoco del distaccamento aeroportuale, assieme al responsabile dell'aeroporto Vincenzo D'Aqui e al comandante dei VVF di Reggio ingegner Carlo Metelli. Il comandante dell'elicottero “Aquila Rossa” Fabrizio Fabrizi si è intrattenuto con il comandante reggino per la consegna del velivolo.

«Il Sikorsky S-64 Skycrane è una gru volante e sarà utile nella lotta agli incendi boschivi – dice Metelli –. È adatto al sollevamento di carichi molto pesanti, ma grazie alla capacità di carico di un serbatoio esterno da 10mila litri a cui si aggiunge la possibilità di aggiungere liquido ritardante e schiumogeno è uno dei principali attori della lotta aerea antincendio in tutto il mondo. Il suo serbatoio antincendio è dotato di 8 livelli di riempimento e permette di sganciare l'intero carico in soli 3” per soffocare le fiamme anche col notevole peso. Grazie a un cannone nella parte anteriore, gli operatori possono “sparare” un getto d'acqua direttamente su una porzione di fiamme, per un'azione più mirata. Anche la modalità di caricamento dell'acqua è un vero capolavoro di ingegneria».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook