Domenica, 02 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Il campionato regionale di dama si tinge di... Violi. Amaretti e Senatore completano il podio. Nel secondo gruppo Dodaro sbaraglia tutti

Il campionato regionale di dama si tinge di... Violi. Amaretti e Senatore completano il podio. Nel secondo gruppo Dodaro sbaraglia tutti

Il campionato regionale calabrese di dama italiana 2022 si tinge di... Violi. Una vera e propria impresa compiuta dal forte candidato maestro di Crotone che ha sbaragliato tutti in occasione del più importante evento damistico regionale riconosciuto dalla Fid. Un risultato di prestigio che va ad arricchire la vetrina dei successi del giocatore crotonese, che si ripete dopo il successo nei mesi scorsi del Nazionale Città di Lecce. Filippo Violi, inoltre, contribuisce a impreziosire la bacheca del suo nuovo circolo, “Il Bianco e Nero” del primo dirigente Antonino Cilione, che dimostra con i risultati di aver centrato in pieno la campagna acquisti 2022. Sul secondo gradino del podio si accomoda il reggino Giuseppe Amaretti (CM), campione uscente che si conferma damista solido e difficile da battere. Alle sue spalle si posiziona il Maestro cosentino Francesco Senatore, apparso un po’ stanco e appannato dopo la recente affermazione in occasione della Coppa Calabria. Nel Secondo Gruppo si impone di prepotenza un altro cosentino, il Nazionale Nunzio Dodaro (tesserato con il neonato circolo Dama Cosenza), giocatore roccioso capace di vincere tutte le partite. In pratica, Dodaro fa bottino pieno senza lasciare nemmeno le briciole ai suoi avversari a cui non resta che accontentarsi delle posizioni meno prestigiose della classifica. Al secondo posto si piazza a sorpresa il Regionale Espedito Schiattarella che beffa per quoziente il giocatore di casa Pompeo Faragone, categoria Provinciale. Per quest’ultimo si è trattato di un gradito ritorno dopo un anno tribolato da problemi personali. Faragone, va ribadito, attraverso l’associazione da lui rappresentata, “Amici di Francesco”, ha dato un contributo notevole alla riuscita dell’evento damistico. A lui vanno i ringraziamenti da parte di tutti i partecipanti, vinti e vincitori. Il Campionato si è svolto nella prestigiosa sala consiliare messa gentilmente a disposizione dell’amministrazione comunale di Rose rappresentata dal sindaco Roberto Barbieri ben coadiuvato dall’assessore Rosaria Marsico. La gara è stata diretta egregiamente dall’arbitro nazionale Salvatore Laganà, supportato dall’instancabile e sempre disponibile delegato regionale Giorgio Ghittoni. Il merito della scelta azzeccata della location di gioco va ascritto al presidente della ASD Bruzio Cosenza, Pino Iuele che è riuscito a calamitare, in una bella domenica di febbraio, l’attenzione dei più forti giocatori calabresi. Tra gli altri va rimarcata la presenza del più longevo giocatore calabrese, Michele Lanzino, dell’esperto Nazionale Roberto Pizzuto e degli ostici Regionali Carmine Morello, Luigi Sapia e dei navigati candidati maestri Giovanni Maida, Domenico Bozza e Leonardo Scigliano. Archiviato questo importante appuntamento, l’allegra comitiva di damisti calabresi è subito pronta per affrontare altre sfide importanti e impegnative, tra le quali merita di essere segnalata la quarta edizione della Coppa Calabria, competizione itinerante che è già in cantiere e dovrebbe partire, salvo imprevisti, dal prossimo mese di aprile. Nella foto un momento della premiazione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook