Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport L'Italvolley batte il Montenegro. Il calabrese Lavia ancora una volta tra i trascinatori - FOTO

L'Italvolley batte il Montenegro. Il calabrese Lavia ancora una volta tra i trascinatori - FOTO

Gli occhi sono ancora tutti puntati sull'impresa della nazionale femminile di pallavolo capace di conquistare una straordinaria vittoria agli Europei 2021. Nella bolgia di Belgrado le ragazze di Mazzanti hanno avuto la meglio sulla fortissima Serbia conquistando un oro che mancava da dodici anni.

Ma ora, dopo lo splendido successo che ha cancellato anche un'infausta Olimpiade, i fari sono puntati sulla nazionale maschile di pallavolo che sta disputando anch'essa i campionati Europei. Il nuovo corso targato Fefè De Giorgi è iniziato in maniera positiva con due vittorie nelle prime due uscite contro Bielorussia e Montenegro. E' vero, gli avversari non erano insormontabili, ma vincere in una competizione continentale non è mai semplice. Oggi alle 15:45 arriva il primo vero test probante contro la Bulgaria allenata dal mitico prof. Silvano Prandi e nella quale militano giocatori del calibro di Sokolov, Skrimov ed Atanasov.

E' un'Italia che sta piacendo, un'Italia in cui sta brillando il martello calabrese Daniele Lavia. Lo schiacciatore di Rossano, classe 1999, è ormai una colonna della nazionale: dopo le Olimpiadi, ecco quest'Europeo giocato da titolare insieme a Michieletto, futuro compagno di squadra a Trento. Lavia ha già fatto vedere in queste prime due partite che ha tutte le qualità per potersi caricare la squadra sulle spalle: 26 i punti realizzati (12 con la Bielorussia, 14 punti con il Montenegro). 

Insomma, è un Lavia che ha iniziato alla grande e che ha tutta l'intenzione di proseguire la sua ascesa che dovrà necessariamente coincidere con un percorso di crescita che vede l'Italia aprirsi ad una nuova fase. De Giorgi è l'uomo giusto per far crescere un gruppo giovanissimo: capitan Giannelli classe 1996, Pinali classe 1993, Anzani classe 1992, Galassi classe 1997, Lavia classe 1999, Michieletto classe 2001, Balaso classe 1995.

Nelle foto, Lavia in azione contro il Montenegro (foto Cev)

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook