Mercoledì, 08 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Reggina, Tempestilli si presenta: "Ci sono i presupposti per fare bene"

Reggina, Tempestilli si presenta: "Ci sono i presupposti per fare bene"

Il presidente Luca Gallo e la Reggina hanno affidato il ruolo di responsabile del settore giovanile, del Centro Sportivo Sant’Agata e del calcio femminile ad Antonio Tempestilli. Il dirigente amaranto è stato oggi presentato agli organi di informazione nella conferenza stampa che si è tenuta allo stadio “Oreste Granillo”.

"Parlerò con tutti i componenti attuali del settore giovanile, certamente si tratta dell'anno zero per il vivaio amaranto" - ha detto l'ex calciatore e dirigente della Roma - . Siamo consapevoli che il settore giovanile é disastrato. Dobbiamo riallacciare i rapporti con tutte le società del territorio. Il presidente mi ha fatto girare il Centro Sportivo e lo ha davvero rimesso a nuovo, ho bisogno di gente che ha voglia di lavorare, voglio gente che pedala e su sacrifica. Chi mi ama mi segua".

"Sui tecnici dobbiamo confrontarci con il direttore sportivo Massimo Taibi, ci sono da fare degli investimenti, ma cercheremo di ottimizzare al massimo questi investimenti. Il presidente ha tanto entusiasmo, lui vorrebbe tutto e subito, bisognerebbe frenarlo. La Roma é il club con il quale ho legato di più, ma nella vita accadono le separazioni. Ho detto al presidente Gallo che sono venuto qui per dare il mio contributo, massimo rispetto".

Tempestilli parla della sosta per la diffusione del Coronavirus. "Sono stato aggiornato sulla situazione attuale, con la questione Covid non potremo fare delle selezioni, dovremo costruire step by step, per crescere dei ragazzi interessanti, con tecnici di qualità e professionisti. Il presidente ha voglia di costruire questo e dovremo riallacciare i rapporti con le altre società. Ringrazio il presidente Gallo per l'opportunità, sono venuto a Reggio perché ci sono i presupposti per fare bene. Dobbiamo ricominciare a riseminare, a tenere i rapporti con tutti i club e ad accaparrarsi i ragazzi più bravi, perché noi siamo la Reggina. Sarebbe un sogno costruire un ragazzo in casa e farlo esordire in Prima Squadra".

Foto di Attilio Morabito

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook