Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Dieci licei sportivi della Calabria nel Parco della Sila per laboratori, orientering ed escursioni

Dieci licei sportivi della Calabria nel Parco della Sila per laboratori, orientering ed escursioni

di

Si è appena concluso lo stage sportivo nel parco nazionale della Sila. Dal 28 novembre al 1 dicembre 2022, dieci licei sportivi della Calabria si sono ritrovati a Camigliatello per attività laboratoriali di gruppo (propedeutiche alle gare di orientamento con uso bussola, lettura mappa), orienteering, escursioni guidate di trekking ed e-bike. Ecco un’istantanea dell’evento: 10 scuole, 7 alunni per istituto, perlopiù discenti delle classi terze e quarte, tra le valli coperte di neve di un incantevole paesaggio di nome Sila. L’iniziativa porta la firma della dirigente Teresa Agosto. Sì, lo stage ha preso il via grazie alla ferma volontà ed entusiasmo della scuola capofila della rete dei licei sportivi calabresi, ovvero l’Istituto di istruzione superiore “Enrico Fermi” della dirigente Agosto.

Coordinati dal professore Umberto Conforti del liceo scientifico sportivo del quartiere Lido di Catanzaro, si sono date appuntamento le seguenti scuole di tutta la Calabria: gli alunni e le alunne dell’istituto di istruzione Fermi, accompagnati dalla professoressa Lidia Benedetti e dal prof. Conforti; quelli dell’“A.Volta” di Reggio Calabria, seguiti dalla professoressa Angela Romeo; invece quelli dell’istituto di istruzione superiore “Nostro Repaci” di Villa S. Giovanni, con il prof. Giuseppe La Fauci; per l’Iis “N. Pinzi” di Palmi, la prof.ssa Matilde Schiano; quelli del liceo scientifico “M. Guerrisi” di Cittanova, insieme alla prof.ssa Eleonora Pensabene; l’Iis “R. Piria” di Rosarno con il prof. Giuseppe Dito; il liceo scientifico “G. Berto” di Vibo Valentia con il prof. Bruno Nardo; e ancora gli istituti “Cetraro”, “Valentini” (di Castrolibero) e il liceo “Filolao” di Crotone, rispettivamente con i loro referenti, professori Angelo Aita, Irene Parise e Francesca Schida. Dopo attività di “benvenuto”, trekking al centro visite Cupone, sedute informative sull’orienteering (con due responsabili Fiso), si è passati alle gare di orienteering presso il Centro Fondo Carlo Magno.

Lo stage ha chiuso i battenti, mettendo alla prova capacità fisiche, motorie, logiche, e testando pure la capacità di attenzione di questi studenti (con giochi a quiz su flora, fauna e temi di scienze motorie). E giovedì, prima dell’incontro conclusivo e consegna attestati di partecipazione, si è fatto tappa alla Riserva dei Giganti della Sila. Non è mancato il momento laboratoriale dedicato alle storie sulla Sila, narrate dal responsabile dell’albergo. Che dire una intensa “quattro giorni” all’insegna dello sport, ma soprattutto un’esperienza di “orientamento”, un’esperienza formativa, “ricreativa” e umana che non dimenticheranno facilmente gli allievi, le allieve e il gruppo di insegnanti dei dieci licei sportivi della Calabria. Perché tanto hanno “navigato nello spazio”, esplorando parchi e leggendo mappe, facendo i conti pure con la neve. La scuola capofila, IIS Fermi, nella persona della la dirigente Teresa Agosto, ha espresso piena soddisfazione per i risultati portati a casa dal primo “Torneo di orienteering” organizzato per i licei sportivi. Non resta che pazientare un po’ per intraprendere la prossima “avventura”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook