Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Camera uninominale Sibaritide-Crotone, Papasso (Psi) contro Furgiuele (Lega) e Baldino (M5S)

Camera uninominale Sibaritide-Crotone, Papasso (Psi) contro Furgiuele (Lega) e Baldino (M5S)

di

Sibari e Crotone di nuovo amiche come non avveniva da oltre duemilacinquecento anni. Merito del taglio del parlamentari con annessa riforma riforma dei collegi che tra Pollino e Aspromonte ha creato l’uninominale Calabria01 comprendente tutta la provincia di Crotone (38,1% della popolazione) e Comuni del versante ionico della provincia di Cosenza oltre a molti piccoli centri dell’entroterra. Tra gli altri Cassano/Sibari, Castrovillari, Corigliano-Rossano, Acri, Cariati e San Giovanni in Fiore (61,9% della popolazione). Complessivamente si tratta di 448mila abitanti, 277.237 dei quali nel Cosentino e 170.803 nel Crotonese. Un territorio immenso, con problematiche in comune ma anche molto diverse, dominato dall’area urbana Corigliano/Rossano che coi suoi circa 80mila residenti è il bacino elettorale più succoso per tutti, anche più del capoluogo di provincia Crotone. I sindaci di entrambe le città sono espressioni di aggregazioni civiche. A Castrovillari, Acri e Cassano di centrosinistra, a San Giovanni in Fiore di centrodestra.
Gli sfidanti Appare molto apertala sfida per conquistare l’unico biglietto di sola andata per Montecitorio. Il deputato uscente della Lega Domenico Furgiuele, candidato del centrodestra, si mostra «orgoglioso di battersi in un collegio nobile, del quale mi sento parte». Il sindaco socialista di Cassano all’Jonio, Gianni Papasso, uomo di punta del centrosinistra, si dice «grato e orgoglioso» per la possibilità di «mettere a disposizione della mia terra l’esperienza maturata, sia sul piano politico che amministrativo». L’avvocatessa Vittoria Baldino, deputata uscente, tenta la conferma con il M5S. Si candida come indipendente col Terzo polo il docente Domenico Mazza che crede in un’area metropolitana Gallipoli/Crotone. La presidente del consiglio comunale di Francavilla Marittina Carolina De Leo è in corsa con Italexit. Rita Simona tenta la scalata con Forza Nuova, Giuseppe Natale Calabretta con “Italia sovrana e popolare”, Vittoria Villirillo con “Noi di centro-Mastella”, Marianna Gorpia col Partito comunista, Maria Angelica Stamato con “Unione popolare”.
Cinque anni fa Nel 2018 nei collegi ora variamente legati al neonato Calabria01 fu un trionfo del M5S. In quello di Castrovillari, che però era legato al Tirreno, venne eletto Massimo Misiti, a Corigliano (coinvolgeva pure Acri oltre a Rossano) Francesco Sapia, a Crotone Elisabetta Maria Barbuto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook