Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Elezioni, partiti verso la "quadra" nelle scelte dei collegi uninominali in Calabria. Tutti i nomi in corsa

Elezioni, partiti verso la "quadra" nelle scelte dei collegi uninominali in Calabria. Tutti i nomi in corsa

Appena sette collegi uninominali (5 alla Camera e 2 al Senato) in Calabria nel contesto di una riduzione del numero dei parlamentari che ha profondamente ridisegnato la geografia elettorale della Regione in vista delle future competizioni elettorali, a partire da quella imminente delle elezioni politiche del 25 settembre. A poche ore dal termine di presentazione delle liste (scadenza lunedì 22 agosto, alle 20) inizia a delinearsi il quadro delle candidature in Calabria.

La mappa dei collegi in Calabria: alla Camera

Per l’elezione della Camera dei deputati il territorio della regione Calabria costituisce un’unica circoscrizione, cui sono assegnati, in base alla popolazione risultante dal censimento 2011, 13 seggi, 5 dei quali attribuiti in collegi uninominali.

La provincia di Cosenza e la città metropolitana di Reggio Calabria risultano suddivise in due collegi uninominali ciascuna, mentre la provincia di Catanzaro costituisce un collegio uninominale a sé stante; l’intera provincia di Crotone risulta aggregata ad alcuni comuni della provincia di Cosenza nella formazione del collegio n. 1; lo stesso avviene per la provincia di Vibo Valentia, che insieme ad alcuni comuni reggini forma il collegio n.4.

Il collegio n. 1 (Corigliano-Rossano) aggrega tutti i 27 comuni della provincia di Crotone e una parte del territorio della provincia di Cosenza (52 comuni), sviluppandosi orientativamente dalla zona nord orientale (jonica) della regione calabrese. I comuni principali sono, per la provincia cosentina, oltre a quello che dà il nome al collegio, anche Castrovillari e Acri; sul versante crotonese si segnalano per numero di residenti, oltre al capoluogo, anche Isola di Capo Rizzuto e Cirò Marina.

Il collegio n. 2 (Cosenza) riunisce il territorio di tutti i restanti 98 comuni dell’omonima provincia, sul versante tirrenico del territorio calabrese. I comuni più popolosi del collegio sono.

Il collegio n. 3 (Catanzaro) aggrega tutti i comuni della provincia catanzarese, che si estende dal versante jonico a quello tirrenico nella zona centrale della Calabria. Oltre al capoluogo, altro comune più rilevante è quello di Lamezia Terme.

Il collegio n. 4 (Vibo Valentia) è un collegio interprovinciale che comprende il territorio di tutti i 50 comuni della provincia di Vibo
Valentia (il più popoloso è il capoluogo omonimo) e di 26 comuni collocati a nord ovest della provincia di Reggio di Calabria, sulla costa tirrenica, tra i quali si segnalano per numero di residenti Gioia Tauro e Palmi.

Il collegio n. 5 (Reggio di Calabria) riunisce tutti i restanti 71 comuni della provincia reggina non inclusi nel collegio n. 4, e la sua estensione interessa prevalentemente tutto il versante jonico della provincia e tutta l’estremità meridionale del territorio regionale a partire dal comune di Scilla. Si segnalano, fra le località comprese nel collegio, oltre al capoluogo, anche Siderno e Villa San Giovanni.

Le sfide nei collegi uninominali alla Camera

Nel collegio 1 (Corigliano Rossano) il centrodestra schiera il deputato uscente della Lega, Domenico Furgiuele, mentre il centrosinistra punta sul sindaco di Cassano Ionio, Gianni Papasso (Psi). In questo collegio il M5s potrebbe schierare Vittoria Baldino, la deputata uscente originaria di Paludi (CS) che potrebbe essere capolista anche nel "listino" proporzionale. Il Terzo Polo dovrebbe puntare su Domenico Mazza, co-fondatore del Comitato Magna Graecia

Nel collegio 2 (Cosenza) si prospetta un'avvincente sfida tra il deputato uscente di Forza Italia, Andrea Gentile (figlio dell'ex sottosegretario Tonino Gentile) e il giovane segretario provinciale del Pd, Vittorio Pecoraro. In questo collegio potrebbe correre anche due donne: la deputata uscente Anna Laura Orrico del M5s e la coordinatrice provinciale di Italia Viva, Nunzia Paese.

Nel collegio 3 (Catanzaro) possibile una sfida tutta al femminile tra Wanda Ferro (pezzo forte di Fratelli d'Italia e anch'ella parlamentare uscente) e la presidente dell'assemblea regionale del Pd, Giusi Iemma (neo eletta dei dem al consiglio comunale di Catanzaro). Outsider per il terzo polo il coordinatore provinciale di Italia Viva, Francesco Mauro (sindaco di Sellia Marina).

Nel collegio 4 (Vibo-Gioia Tauro, dato per scontato al centro destra), dovrebbero correre per il centrodestra il consigliere regionale di FI Giovanni Arruzzolo contrapposto alla deputata uscente Dalila Nesci (transitata dal M5s ad Impegno Civico di Di Maio). In questo collegio potrebbero scendere in campo anche Riccardo Tucci (deputato uscente del M5s) e per il terzo polo Marisa Galati, componente dell’assemblea nazionale di Iv

Nel collegio 5 (Reggio Calabria) la sfida è tra il deputato uscente di Forza Italia, Francesco Cannizzaro e Mimmetto Battaglia del Pd (assessore comunale a Reggio). In questo collegio potrebbe correre per il terzo polo il capogruppo di Iv al Comune,Giovanni Latella. Per il M5s in corsa o l'attivista Fabio Foti o non è escluso che possa correreFederico Cafiero De Rahogià capolista (blindato da Conte) al proporzionale

Le sfide nei collegi uninominali al Senato

Solamente due collegi uninominali. Nel collegio Nord i papabili sono Fausto Orsomarso (Fratelli d'Italia, attuale assessore regionale al Turismo) e Francesca Dorato (Pd), vicesindaco di Castrovillari. Nel collegio Sud in campo Tilde Minasi (Lega, assessore regionale alle Politiche Sociali) contrapposta probabilmente all'ex consigliere regionale Francesco Pitaro. Al Senato il terzo polo punterebbe su Daniela Ventura nel collegio Nord e su Agostino Siviglia nel collegio Sud.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook