Venerdì, 02 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Stati generali del turismo in Calabria, sindaci protagonisti

Stati generali del turismo in Calabria, sindaci protagonisti

“Se siamo rimasti indietro di 50 anni forse le responsabilità non sono circoscrivibili. Oggi, però, dobbiamo e possiamo ripartire con una lunga corsa verso questa Calabria Straordinaria, che deve anzitutto riorganizzarsi, che non può permettersi più superficialità ed approssimazione. Dobbiamo smettere di essere la regione che ha sempre dei “ma” e dei “però” come risposta ad ogni proposta e ad ogni cosa positiva. La nostra prima sfida è superare l’autolesionismo con l’ottimismo, il sorriso e l’entusiasmo”. Questo uno dei passaggi con i quali l’assessore regionale al turismo, marketing territoriale e mobilità, Fausto Orsomarso, si è rivolto alla rete istituzionale territoriale, nella seconda giornata dei Turismi in Calabria – Stati Generali, che si sta svolgendo a Falerna e che oggi ha ospitato sindaci e amministratori, rappresentanti di Province, Università, Enti Locali, parchi nazionali o regionali, Camere di Commercio, associazioni di categoria, Gal (Gruppi di azione Locale), Flag, Patti territoriali, associazioni sindacali. A loro si è rivolto Orsomarso parlando di Calabria Straordinaria, brand ombrello e progetto quadro di tutta la futura comunicazione turistica regionale e, al tempo stesso, progetto di riscrittura della narrazione turistica sulla base dei suoi marcatori identitari distintivi (MID).

“Del resto – ha inoltre evidenziato Orsomarso - la Calabria è meno accidentata e meno inaccessibile di altre destinazioni di successo. Pertanto serve soltanto più capacità di riorganizzarsi e maggiore autostima e conoscenza rispetto alla propria identità distintiva. Basterebbe guardare con gli occhi dei turisti, così come confermano anche i dati di Demoskopika”. Dati anche oggetto dell’intervento del presidente di Demoskopika, Raffaele Rio, il quale si è soffermato sulle criticità e sulle prospettive della destinazione Calabria. Rio ha manifesto i complimenti all’assessore Orsomarso per l’approccio identitario del tema definendo quella portata avanti “una vera e propria operazione di trasparenza sulla costruzione del Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile (Prsts) 2023-2025”.

Il presidente di Demoskopika ha illustrato anche i risultati del Regional Tourism Reputation Index per il 2021 evidenziando come “nell’ambito dei turisti autoctoni, che nell’indagine vengono suddivisi in identitari, esterofili e nazionalisti, è sui primi che bisogna concentrare gli step iniziali. La stima della spesa turistica in milioni di euro generabile dai turisti autoctoni nello scenario di una vacanza in Calabria è, infatti, pari a 343 milioni di euro. Il clima – ha concluso - incontra gli interessi del viaggiatore; attenzione al buon rapporto prezzo/qualità; mare incantevole rappresentano i primi tre posti del sentiment trainante riportato dall’Index di Demoskopika, a differenza delle ricostruzioni interne ed autolesionistiche nelle quali spesso ci si imbatte nella stagione estiva”.

Nel corso dell’iniziativa sono intervenuti anche la dirigente generale reggente del dipartimento turismo della Regione Calabria, Maria Antonella Cauteruccio, che ha presentato il nuovo dipartimento, ed il consulente esperto dell’assessore Orsomarso, Antonino di Lorenzo, il quale ha dettagliato metodo, approccio ed obiettivi del nuovo Testo unico in materia di turismo.

Turismi in Calabria – Stati Generali si chiude domani, sabato 2 aprile, alle ore 10. Con la partecipazione degli operatori dell’informazione, verrà condiviso un primo report della due giorni di confronto, ascolto e proposte e saranno illustrati i nuovi indirizzi programmatici, con gli interventi conclusivi dell’assessore regionale al Turismo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook