Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Regionali in Calabria, Berlusconi: "Jole Santelli candidata straordinaria"

Regionali in Calabria, Berlusconi: "Jole Santelli candidata straordinaria"

«Jole Santelli è una candidata straordinaria». Lo ha detto Silvio Berlusconi, oggi in Calabria per alcune iniziative di Forza Italia a sostegno della candidata del centrodestra alla presidenza della Regione nelle lezioni di domenica prossima.

A Tropea, sulla costa tirrenica vibonese, Berlusconi ha incontrato i cittadini in piazza. "Jole Santelli - ha detto - è stata nei miei gruppi parlamentari ed è stata anche al Governo come sottosegretario alla Giustizia. Ha una capacità straordinaria ad individuare i veri problemi e, soprattutto, a scegliere le persone giuste per dare risposte concrete alle aspettative dei cittadini".

"Confindustria ha detto che in Calabria c'è un deserto occupazionale. Ogni anno tanti giovani vanno altrove per lavoro e c'è uno spopolamento fra i giovani che non trovano lavoro in questa regione e tutto questo fa male al cuore. Ho visto i dati della produzione scendere, lo scorso anno in Calabria si sono creati solo 600 posti di lavoro in più. Ho visto il porto di Gioia Tauro che era primo in Europa nel 2007 ed ora è al nono posto. Avevo pensato all’alta velocità sino a Reggio Calabria e Palermo, ma la sinistra ha bloccato tutto". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a Tropea, in Calabria. "Le reti - ha aggiunto - non sono neppure tutte elettrificate ed i treni hanno 30 anni. Bisogna mettere mano al sistema ferroviario per sviluppare il turismo".

Berlusconi si è poi spostato a Tropea dove arriva con abbondante ritardo, quasi un’ora e tre quarti rispetto all’orario indicato. Ma nonostante tutto, in piazza Cannone ad attenderlo ci sono persone di tutte le età: anziani, padri di famiglia, tanti giovani, tante donne. C’è, ovviamente, anche l’imponente apparato regionale del partito a sostenerlo. Dal senatore vibonese Giuseppe Mangialavori arrivato nella Perla del Tirreno insieme alla candidata Jole Santelli ed allo stesso Berlusconi, fino ad arrivare ad altri numerosi esponenti nazionali, regionali e locali di Forza Italia.

"Tropea è la città più bella della Calabria – ha esordito l’ex presidente del consiglio – e ad essa mi legano stupendi ricordi di quando ero giovane quando venivo in questi luoghi nel fine settimana e dai quali me ne ritornavo incantato a Milano. Tropea può e deve ambire al traguardo di capitale italiana della cultura e lavoreremo per farlo". Poi presentando la Santelli ha ironicamente affermato: "Una donna dalla profonda intelligenza che conosco da 26 anni, ma nonostante tutto non me l’ha mai data".

Berlusconi ha poi imperniato il suo intervento sull’importanza delle prossime elezioni regionali e sulla ricaduta sul governo nazionale: "Vincere qui in Calabria ed in Emilia Romagna significa dare una spallata al governo della sinistra. Anche D’Alema nel 2000, dopo aver perso le regionali, si dimise e diede via libera alla nostra vittoria. Sarebbe una grave mancanza di democrazia perché il centrodestra è maggioranza nel paese".

Prima di risalire in macchina ed avviarsi verso il porto di Tropea ha dialogato con qualche simpatizzante ed ha sorpreso un po’ tutti affermando: "Tropea come Portofino? Sono pronto ad investirci io subito".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook