Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Tropea, Francesco Mangialavori vince il contest "I Tramonti di Ulisse" - Foto

di

Rivelati domenica i primi dieci classificati del primo concorso fotografico “i Tramonti di Ulisse”, organizzato dall’associazione no profit La Divina Tropea e svoltosi tra il 28 marzo ed il 6 maggio, periodo nel quale il sole al tramonto veniva percepito discendere nel cratere dello Stromboli dalle varie località balneari dei dintorni di Tropea e della Costa degli Dei.

Protagonista assoluto del contest è stato ovviamente il famoso tramonto sull’orizzonte con il vulcano più celebre delle isole Eolie, visibile ogni giorno da un punto diverso nel periodo del contest, evento particolarmente suggestivo che dà l’illusione che il sole vada a riposare dentro il cratere del vulcano. Come sottolinea l’ideatore dell’iniziativa e presidente de La Divina Tropea Paolo Compagnino, l’iscrizione al concorso è stata gratuita, finanziata soltanto attraverso sponsor.

«Narra la leggenda che Ulisse, scampato ai mostri Scilla e Cariddi – continua Compagnino - si diresse verso Vaticinium (odierna Capo Vaticano) per cercare consigli alla profetessa Manto riguardo al proseguimento del suo viaggio. E fu proprio risalendo la “Costa degli Dei” che, folgorato dai meravigliosi tramonti sullo Stromboli, decise di navigare verso le isole Eolie dove il buon Eolo gli donò l'otre dei venti».

Ispirati nel nome da questa leggenda, l’obiettivo degli organizzatori è stato quello di far conoscere al mondo intero i meravigliosi panorami e tramonti sullo Stromboli che si possono ammirare lungo tutte le spiagge vibonesi e dai meravigliosi terrazzamenti naturali del promontorio del Poro. Un 2° concorso del 2019 si svolgerà in occasione del secondo tramonto sullo Stromboli che dalla Costa degli Dei sarà visibile durante il periodo che va dal 5 agosto al 15 settembre.

Il concorso ha avuto tra i suoi partner brand rinomati come FIAF, Nikon, Italia Nostra Onlus, Skyline, LaTVdeiViaggi, Tropea.biz, LACnews24, e ha avuto il patrocinio di Regione Calabria, Confcommercio, Camera di Commercio, Confindustria, dei comuni di Nicotera, Joppolo, Spilinga, Ricadi, Tropea, Parghelia, Briatico, Vibo Valentia e Pizzo, del consorzio Cipolla Rossa di Tropea e di GAL terre vibonesi, oltre che la collaborazione di varie associazioni presenti lungo tutta la costa.

A conquistare il primo posto è risultato essere Francesco Mangialavori, fotografo per passione e residente a Ricadi, vicino alla terrazza sul mare del promontorio di Capo Vaticano dalla quale la foto vincente è stata scattata. Francesco non nasconde l’emozione per essere stato il preferito di una competizione che ha ricevuto una visibilità inaspettata, con centinaia di autori partecipanti: «Vincere il concorso dei tramonti sullo Stromboli, la prima edizione poi, in omaggio alla zona dove sono nato e cresciuto, ai panorami che mi hanno sempre emozionato, che mi hanno fatto passare sugli scogli le serate per poter scattare e cercare i momenti per me più emozionanti, sperando lo fossero anche per gli altri, è indescrivibile».

La premiazione di questa prima tornata del contest avverrà a fine giugno a Tropea, in piazza Cannone. Nel frattempo, Francesca Agostino, del comitato italiano Unesco giovani, insieme a diversi sindaci del Vibonese e del Reggino, si sta occupando di avviare le procedure per candidare il tramonto sullo Stromboli a patrimonio mondiale. Per l’anno prossimo, annuncia l’associazione, si prevede un allargamento del concorso che dovrebbe includere la vista dei tramonti da tutta la costa tirrenica calabrese, da Maratea a Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook