Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Mandatoriccio, uccise la moglie a coltellate: “Carlino affetto da psicosi”

Mandatoriccio, uccise la moglie a coltellate: “Carlino affetto da psicosi”

di

Due notti sdraiato accanto al cadavere della moglie. Dormendo come se nulla fosse accaduto.
Luigi Carlino ha 73 anni. È stato arrestato nel luglio dello scorso anno con l'accusa di aver assassinato la consorte, Domenica Caligiuri, 71, ex insegnante in pensione. L’uomo l’ha accoltellata con inaudita ferocia nell'abitazione che condividevano a Marina di Mandatoriccio, piccolo centro dello Ionio cosentino. Il procuratore capo di Castrovillari, Alessandro D'Alessio, magistrato di grande esperienza, lette le carte, esaminato il fascicolo fotografico, valutate le dichiarazioni rese dall'indagato, ha successivamente disposto una perizia psichiatrica. L'accurato esame del pensionato uxoricida avrebbe consentito di accertare che l'uomo soffre di allucinazioni visive a causa di una psicosi da alcolista e sarebbe stato pure pervaso da un delirio di gelosia tipico degli etilisti. La capacità di intendere e di volere di Carlino sarebbe da considerare ormai da tempo «grandemente scemata» e la circostanza spiegherebbe il brutale delitto compiuto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook