Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Trema la terra in Calabria. Forte scossa a Catanzaro: terremoto di magnitudo 4.4. Il sindaco Fiorita chiude le scuole

Trema la terra in Calabria. Forte scossa a Catanzaro: terremoto di magnitudo 4.4. Il sindaco Fiorita chiude le scuole

di

Un boato spaventoso, poi, quello scuotimento sembrato interminabile nel petto della Calabria. Trema la terra di notte e riporta l'angoscia nell'area di confine tra il Catanzarese, il Crotonese e il Cosentino. Una legnata, quarantaquattro minuti dopo la mezzanotte. I sismografi hanno registrato un'onda cha ha raggiunto i 4.4 di magnitudo Richter, nello specchio d'acqua su cui si affaccia Roccelletta di Borgia, a 36 km di profondità. Tanta paura a Catanzaro ma grande preoccupazione anche a Lamezia, Cosenza, Crotone, San Giovanni in Fiore dove il sisma ha fatto vibrare porte, finestre e letti, mentre sono in corso verifiche per valutare eventuali danni. Al momento non ci sono state segnalazioni di problemi a persone. Da settimane tutte le faglie che si incrociano nelle viscere della Calabria sono tornate ad attivarsi con terremoti di lieve intensità segnalati sia sulla terra ferma che in mare. L'ingresso segue con attenzione l'evoluzione dei fenomeni tellurici in questa regione considerata ad elevato rischio sismico.

Numerose chiamate arrivate ai vigili del fuoco. Sala operativa del comando di Catanzaro presa d'assalto ma finora nessuna richiesta o segnalazioni di interventi. La sala operativa della Direzione Regionale è in continuo aggiornamento con Catanzaro ed il Centro Operativo Nazionale di Roma ma al momento nessuna segnalazione di danni. Numerose le chiamate giunte anche alle sale operative di Crotone, Cosenza e Vibo Valentia.

Ma sono tante altre le scosse di assestamento registratesi poco dopo: alle 00:50 si è inoltre registrata una scossa di 1.3 gradi Richter. 1.6 alle 0.51; 1.1 alle 0.55 con epicentro spostato a San Floro. Poi, due microscosse a Cittanova, nel Reggino, all'1.24 di 1.2 Richter, e all'1.25 sempre di 1.2 Richter. Un'altra scossa di terremoto è stata registrata alle 03:36 a Stalettì di magnitudo 2.4.

Nicola Fiorita conferma: "Non ci sono danni"

«Nel confermare che fino a questo momento non si registra alcun danno a cose o persone correlato alla scossa di terremoto avvenuta alle 00:44 della magnitudo 4.4, comunico di aver deciso la chiusura, per la giornata di oggi, delle scuole di ogni ordine e grado.in via precauzionale, e al fine di valutare eventuali criticità nelle strutture». Così sui social il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, con riferimento alla forte scossa di terremoto avvertita questa notte nel capoluogo calabrese.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook