Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Regione Calabria, nasce il dipartimento dedicato al turismo. Orsomarso: "Rilanciare il settore"

Regione Calabria, nasce il dipartimento dedicato al turismo. Orsomarso: "Rilanciare il settore"

di

Nasce il dipartimento regionale dedicato al Turismo e alle Politiche turistiche, integrato con mobilità, accessibilità e marketing territoriale. La struttura è stata presentata stamane in Cittadella, alla presenza dell’assessore al ramo Fausto Orsomarso e del presidente della Regione Roberto Occhiuto. Un piano per investire in modo strutturale sul turismo per rilanciare un settore strategico per lo sviluppo della Calabria. “Il primo passo - ha spiegato Orsomarso - è stata la realizzazione della prima edizione degli Stati generali sul turismo, le cui risultanze troveranno spazio nel piano di sviluppo turistico sostenibile 2022-2024”.

Ma non solo: il piano triennale degli interventi da mettere in campo presto per un settore che da solo vale il 14% del Pil regionale e il nuovo ruolo della Calabria Film Commission, che si occuperà anche di promozione turistica. «Sul turismo stiamo investendo molto anche grazie all’impegno dell’assessore Orsomarso, perchè il turismo può essere una parte importante per il Pil della Calabria», ha esordito Occhiuto spiegando che «l'obiettivo è far arrivare un numero sempre maggiore di turisti, per questo abbiamo avviato interlocuzioni con Ita, stiamo cercando di acquisire le quote di Sacal, avremo interlocuzioni con Ferrovie ma è importante anche avere contenuti da promuovere in un ambito di marketing territoriale. L’assessore Orsomarso - ha ricordato il governatore - ha presentato un buon piano, che oltre a valorizzare gli aspetti che tutti conoscono della Calabria fa del paesaggio culturale un asset fondamentale».

I dettagli del piano

A scendere nei dettagli della nuova pianificazione l’assessore Orsomarso, assistito anche dalla dirigente generale reggente del Dipartimento Turismo Antonella Cauteruccio. Il primo passo della strategia è l’istituzione del Dipartimento dedicato al turismo e alle politiche turistiche, che - si legge nel piano - «nella nuova 'vision' sono integrate con mobilità, accessibilità e marketing territoriale inteso come l’insieme delle azioni che un sistema territoriale, attraverso i soggetti pubblici e privati, compie al fine di valorizzare la propria immagine e attrarre e sviluppare attività economiche».
Il secondo step sarà il 24 e 25 marzo la prima edizione degli «Stati generali del turismo», che - ha spiegato Orsomarso - sarà «un momento di proposta e di confronto con stakeholder e territori: le risultanze di questa concertazione troveranno spazio nel piano regionale di sviluppo turistico sostenibile 2022-2024». Orsomarso si è soffermato poi soprattutto sulla necessità di aprire la Calabria sullo scenario internazionale: «Abbiamo scelto dei paesi target, partiremo con tre 'Calabria Village' avendo visto che nel 2019 le presenze estere valgono il 6% e questo dato ci dice che dobbiamo investire e promuovere il nostro brand. Abbiamo scelto California e Texas, Lipsia per consolidare il mercato tedesco e Londra. Inoltre - ha aggiunto l’assessore regionale - abbiamo la necessità di intercettare ancora di più il mercato nazionale. C'è bisogno di una capacità di analisi diversa, fondata sui numeri, per non parlare di turismo in maniera un pò troppo volatile. I dati nonostante l’emergenza Covid sono confortanti, ora speriamo di avere risultati positivi a partire da quest’estate, ma è ovvio che i risultati nel post Covid li costruiamo in tre anni». Nella nuova strategia del turismo in Calabria un ruolo strategico lo avrà anche la Calabria Film Commission, che - è stato evidenziato in conferenza stampa - oltre ai suoi compiti istituzionali avrà anche il compito della promozione turistica in base a una norma approvata ieri dal Consiglio regionale.

Calabria Film Commission agenzia di promozione

Con l’assessore Orsomarso abbiamo spesso parlato dell’ipotesi di creare un’agenzia regionale per il turismo, ma io sono sempre stato un po' perplesso perché c'è sempre il rischio di creare il solito carrozzone. Allora abbiamo pensato insieme di modificare la mission della Film Commission». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto: ieri il Consiglio regionale ha approvato, nell’ambito di una legge omnibus», una norma che amplia i compiti della Calabria Film Commission, assegnandole anche il compito della promozione turistica del territorio.
«In altre regioni - ha proseguito Occhiuto - la Film Commission si occupa anche di attività di promozione turistica, e allora abbiamo pensato: perchè non fare lo stesso? L’idea mi è sempre piaciuta perchè tutto quello che attiene al racconto della Calabria come uno straordinario set per le sue bellezze era un racconto molto caro a Jole Santelli. Quindi l’idea di sviluppare e potenziare la Film Commission facendola diventare anche l’agenzia regionale del turismo - ha concluso il governatore - mi è sembrata anche l’occasione per creare un link tra il racconto della Calabria che questa Giunta vuole fare e il racconto della Calabria al quale aveva pensato Jole Santelli».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook