Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Prostituzione tra Isola Capo Rizzuto e Crotone, condannata la gang italo-romena: nomi e foto

Prostituzione tra Isola Capo Rizzuto e Crotone, condannata la gang italo-romena: nomi e foto

Tutti condannati. Ha retto la tesi accusatoria sostenuta dal pubblico ministero Ines Bellesi davanti al collegio del Tribunale di Crotone presieduto da Marco Bilotta (a latere Elisa Marchetto e Federica Girardi), che ha inflitto pene per complessivi 35 anni e 3 mesi di reclusione a carico dei sette imputati ai quali veniva contestato di fare parte di una presunta gang che avrebbe messo in piedi un giro di prostituzione tra Crotone e Isola Capo Rizzuto.

Il blitz - ricostruisce la Gazzetta del Sud in edicola -, venuto alla luce l’8 agosto 2019, scattò in seguito alla denuncia di una ventenne che solo dopo qualche settimana trascorsa tranquillamente a Isola Capo Rizzuto, sarebbe stata obbligata a prostituirsi ed a versare il ricavato delle prestazioni sessuali ai suoi aguzzini.

I giudici hanno condannato a 11 anni e 6 mesi di carcere Sebi Costel Dragoi (24 anni), accusato anche di minacce, lesioni e violenza sessuale; 7 anni e 3 mesi sono stati inflittia suo fratello Aurel Petrica Dragoi (25); 6 anni e 3 mesi per Alexandra Galion e 4 anni per Florin Galion. Infine, 2 anni e 1 mese ciascuno per Vito Vallone (49), Giovanni Cristofalo (83) e Francesco Carmine Verterame (64), tutti accusati di sfruttamento. Il collegio difensivo è formato dagli avvocati Pasquale Lepera, Luigi Macrillò e Virgilio Prin Abelle.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook