Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Omicidio dell'avvocato Pagliuso a Lamezia, nuovo processo per 4 affiliati alla cosca Scalise

Omicidio dell'avvocato Pagliuso a Lamezia, nuovo processo per 4 affiliati alla cosca Scalise

di

La Procura distrettuale di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio per alcuni affiliati alla cosca Scalise e i presunti mandanti dell'omicidio dell'avvocato Francesco Pagliuso, ucciso nel giardino di casa a Lamezia Terme il 9 agosto 2016.

Si tratta di quattro delle 12 persone coinvolte nell'inchiesta “Reventinum” che ha colpito duramente la cosca Scalise attiva nell'entroterra lametino. Pino Scalise, 61 anni; Luciano Scalise, 41; Angelo Rotella, 36; Marco Gallo, 34.

Le accuse al centro del procedimento, oltre a quella di essere i mandanti dell'omicidio (gli Scalise, in concorso morale con Gallo per il quale è già in atto un processo), vanno dall'associazione mafiosa alla violenza privata e minaccia fino al sequestro di persona.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Calabria della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook