Sabato, 04 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Tromba d'aria e nubifragio su Cirò Marina: manifestazioni sospese, traffico in tilt

Tromba d'aria e nubifragio su Cirò Marina: manifestazioni sospese, traffico in tilt

di

Una tromba d'aria ha colpito questo pomeriggio la zona di Cirò Marina. Nessun danno ma il fenomeno è stato avvistato anche da diversi chilometri di distanza, tenendo in apprensione i residenti della zona e dei paesi limitrofi. Il centro collinare è stato colpito anche da un violento nubifragio: rinviate manifestazioni e convegni previsti in queste ore.

In pochi minuti le strade provinciali si sono trasformate in veri e propri fiumi. Sotto la grandine la circolazione è andata in tilt. Le auto in uscita dal centro abitato hanno trovato riparo attorno alla rotatoria, sotto il ponte su cui corre la statale 106, anche questa travolta dall'acqua. Bloccando il transito.

Il violentissimo acquazzone ha messo alla prova la pulizia delle caditoie che per fortuna è stata eseguita in maniera capillare dall'ufficio manutenzione del Comune. Oltre alla tromba d'aria si è abbattuta anche una violenta grandinata. Il sindaco di Cirò Francesco Paletta, ha utilizzato il suo fuoristrada per portare a casa i ragazzi della scuola media bloccati nell’edificio scolastico.

Il sindaco è intervenuto quando ha visto le strade del suo paese ricoperte da quasi 20 centimetri di chicchi che poi si sono trasformati in un fiume d’acqua. Paletta ha prima bloccato l’uscita dei ragazzi dalla scuola in attesa che il tempo migliorasse e poi li ha caricati un pò alla volta sul suo fuoristrada facendo la spola tra la scuola e le loro case.

«Tutti i ragazzi delle scuole di Cirò sono a casa» ha scritto Paletta sul suo profilo facebook. La grandinata ha causato problemi di viabilità sulla strada provinciale tra Cirò e la statale 106 dove sette auto sono rimaste bloccate e sono state soccorse da carabinieri e vigili del fuoco.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook