Lunedì, 22 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo

Il vento flagella la Calabria: un'antenna e alberi abbattuti, tir si ribalta in autostada

I carabinieri del Comando Provinciale di Crotone sono intervenuti in molti comuni della provincia per far fronte alle numerose segnalazioni per danni provocati dalle cattive condizioni meteorologiche dovute al forte vento che ha danneggiato tetti di edifici, l’abbattimento di alberi ed il ribaltamento di veicoli. Numerosi anche gli interventi nelle zone più periferiche dei comuni della provincia per fornire assistenza a cittadini in difficoltà.

Raffiche di vento che soffia a circa 50 chilometri orari hanno provocando disagi e danni nella città di Crotone. Lungo viale Regina Margherita una forte folata di maestrale ha divelto l'antenna radio dal tetto dell'edificio della Capitaneria di Porto. Sono intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco che hanno lavorato per mettere in sicurezza l'area.

Forza dell'ordine sotto pressione per le forti raffiche di vento che, nella nottata, hanno flagellato Castrovillari e tutta l'area del Pollino. Attimi di tensione pura, questa mattina, intorno alle 11, al chilometro 192 della corsia nord dell'A2 del Mediterraneo: le raffiche di vento hanno ribaltato il rimorchio di un grosso tir contro il guard rail della carreggiata. II cassone, scarico di merci, ha bloccato l'intera carreggiata.

Tempestivo l'intervento dei soccorritori: in azione una mezza dozzina di mezzi per liberare la corsia nord della Salerno-Reggio Calabria, rimasta bloccata per circa un'ora dal tir che era in viaggio verso la provincia di Salerno. Auto e mezzi pesanti sono stati dirottati su percorsi alternativi, in particolare la vecchia SS105 e la Sp241. Chiaro l'obiettivo: stoppare la furia del vento che non ha dato tregua agli automobilisti, dallo svincolo di Firmo sino a quello di Laino Borgo. La polstrada ha adottato, insieme all'Anas ed alle altre forze di Polizia, il divieto di transito ai telonati ed i caravan. Provvedimento necessario per evitare guai seri sul tratto che lega la Calabria e la Basilicata. Triplicato, soprattutto, lo sforzo delle forze di polizia per assicurare, su tutto il tratto in questione, la giusta cornice di sicurezza.

Leggeri disagi sono stati segnalati presso il Tribunale di Viale Muraca a Castrovillari, sicuramente tra i più esposti alle intemperie. L'atrio dell'ingresso principale è stato momentaneamente recintato con il nastro bicolore per via di un finestrone di vetro strattonato con insistenza dal vento. La sezione di Polizia giudiziaria presso il locale ufficio di Procura ha scelto, in via del tutto precauzionale, di delimitare il passaggio degli operatori della giustizia e, soprattutto, quello degli utenti. I vigili del fuoco hanno poi definito il problema.

Oltre ad aver trascinato per diverse centinaia di metri tavoli e sedie di un bar del centro cittadino, le raffiche di vento hanno anche piegato l'insegna del centro commerciale di contrada Pietrapiana. Esercenti ed i responsabili dell'immobile hanno adottato, anche in questo caso, particolari provvedimenti per mettere in sicurezza l'insegna del centro.

A Morano, invece, il maresciallo dell'Arma, Salvatore Bifano ed il maresciallo Fabio Chiellino hanno ridimensionato, in collaborazione con un privato, una leggera emergenza nata sulla Sp241, poiché nella notte è caduto, nei pressi della carreggiata di Contrada Crocefisso, un grosso albero che avrebbe potuto creare problemi alla pubblica incolumità ed al traffico veicolare. I vigili del fuoco, oltre ad aver concluso interventi ad Amendolara, Villapiana ed a Sibari (contrada Lattughelle), hanno lavorato sodo per mettere in sicurezza la copertura di un grosso capannone di contrada Pietrapiana, a Castrovillari, quindi eliminare alcuni pali pericolanti sulla Sp266 e nella zona d Frascineto.

Attimi di angoscia a Scalea quando a causa delle raffiche di vento si è spezzato il ramo di un albero, in via Lauro, finendo su un’automobile parcheggiata. Tanta paura anche perché è accaduto a pochi metri da una scuola materna e un centro anziani. Il ramo ha danneggiato la carrozzeria della vettura. Per fortuna in quel momento non c’erano persone lì vicino e non ci sono stati feriti. Ma quella strada è molto frequentata sia in mattinata dai insegnanti e genitori dei bambini che nel pomeriggio dagli anziani che frequentano il centro. Tempestivo e immediato l’intervento dei vigili del fuoco che sono arrivati sul posto per rimuovere il ramo e cercare di mettere in sicurezza tutta la zona. Si tratta di un viale alberato. C’è il timore che il maltempo possa far tornare l’incubo del crollo di alberi proprio come è accaduto lo scorso novembre in alcune zone della Calabria e anche in altre regioni, in alcuni casi con conseguenze peggiori e causando la morte dei passanti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook