Lunedì, 16 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Le foto del covo
di Domenico Cutrì

Le foto del covo del latitante Domenico Cutrì, arrestato in compagnia di Luca Greco in una palazzina in ristrutturazione in via Viloresi 21 a Inveruno (Milano)

Per catturare l'ergastolano Domenico Cutrì nel suo ultimo covo a Inveruno, nel milanese, i carabinieri hanno usato la tecnica del ''taglio dei rami secchi''. E per riuscire ad individuare dove si trovasse e quelli che sarebbero stati i suoi movimenti hanno ricostruito ''l'intera vita criminale'' dell'evaso. In sostanza, gli sono stati tolti tutti gli appoggi, con il fermo degli altri componenti della banda e Cutrì è stato costretto a trovare un covo di fortuna, vivendo in condizioni notevolmente disagiate. Lo hanno spiegato gli investigatori in una conferenza stampa a cui hanno partecipato il comandante provinciale di Varese, Alessandro De Angelis, quello del reparto operativo, Loris Baldassarre e il comandante della sezione del Ros di Milano, Giovanni Sozzo. Alla conferenza stampa sono presenti anche il procuratore della repubblica di Busto Arsizio, Gianluigi Fontana e la pm titolare delle indagini Raffaelle Zappatini. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook