Martedì, 23 Ottobre 2018

Strade ricolme di rifiuti
istantanee di un'emergenza

Stagione balneare all’insegna dell’immondizia a Cariati, centro dello jonio cosentino. Non è certo questo il biglietto da visita per i turisti né una situazione degna per i cittadini:  accessi ai lidi e lungomare invasi da cumuli di spazzatura. Ecco come si presentavano ieri i quartieri Tramonti, Santa Maria e Vascellero.  Il comune è in gravissime difficoltà. Quella dei rifiuti è una emergenza che si trascina da tempo. Nello scorso mese di gennaio il sindaco Filippo Sero era stato costretto ad emanare una ordinanza di chiusura delle scuole per 4 giorni  per quello che lo stesso aveva definito “disastro ambientale in atto”. Nonostante le proteste, nonostante le continue sollecitazioni al commissario per l’emergenza rifiuti prima e alla regione ora  la situazione non si sblocca. Fino a quando i cittadini avranno pazienza? E fino a quando il comune potrà contenere le proteste? Gli effetti sul turismo e sull'economia locale cominciano ad appalesarsi. 

 

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X