Sabato, 22 Settembre 2018

Ferito in Afghanistan
riconoscimento comune

“Sono ancora vive le emozioni miste a speranza e disperazione legate alle notizie che si rincorrevano, una dietra l’altra, quel lontano 25 ottobre 2012, quando veniva ferito in Afghanistan il caporale villapianese Fabio Iannuzzi, per promuovere i valori della democrazia e della pace. Quelle emozioni, dal sapore certamente diverso, rivivono, oggi, sulla pelle di un’intera comunità che, nel rendere omaggio ad un suo figlio, gli riconosce l’alto valore del senso civico. Un esempio da emulare per le nuove generazioni.  Con queste parole il sindaco di Villapiana Roberto Rizzuti  ha conferito al caporale degli alpini Fabio Iannuzzi, il riconoscimento solenne per l'alto dovere militare nel corso di un consiglio comunale straordinario. Gremitissima la sala. Tantissimi i cittadini che hanno voluto partecipare. Presenti tra gli altri il generale Liborio Volpe del comando militare della Regione Calabria, i rappresentanti di prefettura e forze dell’ordine ed i due militari rimasti feriti nell’attentato insieme a Iannuzzi, Luca Locci e Giuseppe Biecciu. Commosso il ricordo del caporale Tiziano Chierotti, 24 anni che in quell’agguato perse la vita. Un grande orgoglio per la Calabria e l’Italia intera – è stato sottolineato negli interventi – con messaggi di stima, gratitudine ed apprezzamento per il caporale Iannuzzi, visibilmente commosso e che ha ringraziato la sua comunità per  il riconoscimento che ha voluto tributargli. Per l'occasione Villapiana si è "vestita" di tricolore.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X