Venerdì, 28 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport L'Italvolley a Tokyo parlerà calabrese. Il giovane Lavia ufficialmente convocato per i Giochi
TOKYO 2020

L'Italvolley a Tokyo parlerà calabrese. Il giovane Lavia ufficialmente convocato per i Giochi

L'Italvolley scalda i motori in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo. I due commissari tecnici della maschile e femminile (Blengini e Mazzanti) hanno scelto gli atleti e le atlete che prenderanno parte ai Giochi Olimpici in programma a Tokyo dal 23 luglio all’8 agosto. La partenza delle formazioni tricolori è fissata per il 16 luglio dall’aeroporto di Fiumicino con un volo delle ore 16.10.

Nella maschile ufficiale la convocazione del giovane martello calabrese di Rossano, Daniele Lavia. Il classe 1999, protagonista con la nazionale già dall'estate 2019 dove ha fatto parte della spedizione azzurra nella VNL, nel torneo di qualificazione olimpica di Bari ed agli Europei, corona dunque il suo sogno e ora si gioca parecchie chance di giocare titolare insieme ad un "totem" come Osmany Juantorena.

La Calabria pallavolistica, oltre a Lavia, sarà rappresentata dal vice allenatore Antonio Valentini (già head coach degli azzurri nella recente VNL ed argento a Rio 2016).

Nazionale Maschile: di seguito gli atleti convocati dal Commissario Tecnico Gianlorenzo Blengini.

Palleggiatori: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli

Opposto: Luca Vettori, Ivan Zaytsev

Schiacciatori: Osmany Juantorena, Jiri Kovar, Daniele Lavia, Alessandro Michieletto

Centrali: Simone Anzani, Gianluca Galassi, Matteo Piano

Libero: Massimo Colaci

Gianlorenzo Blengini: “Arrivati a questo punto con una rosa di 16 giocatori tutti avevano le qualità per poter far parte di questa spedizione sia dal punto di vista tecnico sia da quello dell’attitudine al lavoro. Le scelte fatte si basano sulla necessità di ricerca degli equilibri in ogni singolo reparto e più in generale dalle esigenze complessive di un gruppo che dovrà sviluppare un determinato tipo di gioco. Ripeto: tutti hanno dimostrato qualità e attitudine, ma le necessità di squadra hanno la priorità e il regolamento ci impone la scelta di soli dodici atleti”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook