Lunedì, 20 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
SERIE C

Catanzaro-Rende, un derby con tanti interrogativi

di

Una rivincita per la classifica. Il Catanzaro ospita il Rende un girone dopo la sconfitta dell’andata: "Forse a settembre non lo conoscevamo a fondo, ci ha anche un po’ sorpreso", ammette Loreno Cassia, vice dello squalificato Auteri, ripensando all’1-0 del “Lorenzon”.

"Il Rende ha disputato finora un ottimo campionato, calando un po’ solo nella parte finale, però ha grande valore, è ben messo in campo, è molto aggressivo e ha giocatori di spessore. Sarà dura, e poi è un derby che va affrontato come si deve".  Anche sul piano dell’agonismo e dell’intensità contro una squadra che fa di questi due aspetti i propri punti di forza: "Abbiamo provato parecchie cose per fronteggiare al meglio la loro aggressività, dovremo utilizzarla nel massimo grado pure noi, ma sono convinto che li metteremo in difficoltà".

I giallorossi tornano alla carica con tre defezioni importanti. Signorini è fuori dalla lista dei convocati per una botta ("Però è in netto miglioramento", precisa Cassia), Maita ed Eklu, proprio come Auteri, a causa del giudice sportivo. "Assenze che pesano, chi giocherà dovrà tirare fuori il massimo proprio come ha fatto a Potenza", aggiunge il vice richiamando alla mente quei punti esclamativi (5-1 in trasferta), "dopo quell’incontro per noi sarebbe stato meglio giocare e non fermarci, ma la sosta ci è servita a ricaricare le pile".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook