Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Coronavirus, una proteina predice la letalità: un calabrese nel team che l'ha scoperto
LO STUDIO

Coronavirus, una proteina predice la letalità: un calabrese nel team che l'ha scoperto

di
coronavirus, Calabria, Società
Antonio Mirijello

C'è una proteina, la Adamts13, in grado di predire la mortalità nei pazienti affetti da Covid-19. A rivelarlo è uno studio dal titolo “Reduction of Adamts 13 levels predicts mortality in Sars-Cov2 patients”, condotto da 52 medici della Casa di Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia), coordinati dalla responsabile dell'unità di Emostasi e trombosi Elvira Grandone, e pubblicato sulla rivista scientifica internazionale “Thrombosis and haemostasis”.

Una scoperta di alto profilo medico, che rappresenta un significativo tassello nell'individuazione di un'efficace terapia anti-Covid e che parla anche calabrese. Fra i principali autori dello studio, infatti, compare il nome del dottore Antonio Mirijello.

Nato e cresciuto ad Isca sullo Ionio e orgoglioso delle proprie origini calabresi, il dottore Mirijello, dopo aver conseguito la laurea in medicina all'Università Cattolica di Roma e dopo un'importante esperienza maturata all'ospedale “Gemelli”, dal 2015 lavora nella struttura sanitaria foggiana, dove si occupa di malattie cardiovascolari.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Calabria della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook