Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, manovra d’autunno per “guarire” la sanità
REGIONE

Calabria, manovra d’autunno per “guarire” la sanità

di
Stabilizzazioni, concorsi e fino a 100 euro all’ora in più (60 agli specializzandi) per chi lavora nei Pronto soccorso e nelle Rianimazioni. Previsto complessivamente l’ingresso di 3.600 unità. Occhiuto e Profiti: procedure al via da ottobre. Una legge ad hoc per le indennità maggiorate, così da disincentivare la fuga dei medici verso le Coop

Stabilizzazioni, nuovi concorsi, indennità aggiuntive fino a 100 euro per ogni di lavoro nei reparti più “fragili” (emergenza urgenza, anestesia e rianimazione, terapie intensive) del sistema regionale. Sono i tre capisaldi della manovra d’autunno della sanità calabrese presentata dal governatore-commissario, Roberto Occhiuto, assieme al commissario di Azienda Zero, Giuseppe Profiti, alla dg del dipartimento Tutela della Salute, Iole Fantozzi, e al sub-commissario Ernesto Esposito.
Il piano d’azione messo a punto alla Cittadella contempla due piani d’azione e ha come obiettivo quello di risollevare una sanità ancora troppo deficitaria a queste latitudini. Si lavorerà su interventi strutturali e contingenti per il reclutamento di personale, che nelle intenzioni di Occhiuto e Profiti dovrebbe essere portato a termine nei prossimi tre mesi.

Partiamo dai numeri. Il numero di figure professionali coinvolte nei processi di stabilizzazione e di nuovo reclutamento è pari a 2.589 unità di personale (infermieri, medici, Oss) e 1.044 figure dirigenziali. Le stabilizzazioni, usando le previsioni normative vigenti, sono così suddivise: 740 unità del comparto e 135 dirigenti. Le nuove assunzioni - si punterà a consolidare il turnover - sono suddivise in: 1.819 unità del comparto e 909 unità della dirigenza. Gli interventi strutturali, spalmati sui mesi di ottobre, novembre e dicembre, prevedono tre tipi di procedure concorsuali: quelle a livello centrale di Regione (entro ottobre), quelle da parte delle singole Aziende sulla base di linee guida regionali (entro ottobre), e quelle da parte delle Aziende (tra ottobre e dicembre, con procedura di autorizzazione con silenzio assenso).

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook