Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Elezioni, sogni “governisti” per i calabresi
L'OBIETTIVO

Elezioni, sogni “governisti” per i calabresi

di
Ferro, Loizzo, Mangialavori e Minasi sperano in una promozione nella squadra guidata da Meloni

L’obiettivo minimo è ottenere una rappresentanza uguale a quella della legislatura appena terminata. E cioè almeno una postazione da sottosegretario - l’ultima è stata la dimaiana Dalila Nesci - nel governo guidato da Giorgia Meloni. Gli eletti del centrodestra calabrese, tuttavia, sperano in qualcosa di più, anche se ottenere qualche poltrona ulteriore non sarà semplice. Il problema è che l’incastro complessivo è talmente complicato da rendere alto il rischio di lasciare per strada molti scontenti.
Le mire dei promossi nelle urne in questa regione riguardano soprattutto il ministero del Sud e della Coesione territoriale. Dicastero chiave in ottica investimenti e progetti legati ai fondi Pnrr e soprattutto cabina di regia privilegiata anche nel rapporto con la Regione. E anche se nessuno lo ammette ufficialmente, a fari spenti i primi abboccamenti sono iniziati. Con un traguardo ambizioso: ottenere la postazione finora occupata da Mara Carfagna o, in alternativa, quella da sottosegretario ricoperta dalla stessa Nesci. A uno di quei ruoli potrebbero ambire alcune donne elette in Calabria: tra loro sicuramente la meloniana Wanda Ferro e le salviniane Tilde Minasi e Simona Loizzo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook