Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, derby dentro FdI per sostituire Orsomarso nella Giunta regionale
GLI SCENARI

Calabria, derby dentro FdI per sostituire Orsomarso nella Giunta regionale

di
Il coordinatore cosentino del partito, Brutto, e il sindaco di Locri, Calabrese, tra i profili più gettonati per sostituire Orsomarso

Il punto di caduta ancora non c’è. Ma all’interno di Fratelli d’Italia le trattative vanno avanti sottotraccia. Obiettivo: arrivare a indicare un nome condiviso per la poltrona di assessore regionale che tra qualche settimana sarà liberata da Fausto Orsomarso, fresco di elezione al Senato. Il profilo che il partito dei meloniani indicherà al governatore Roberto Occhiuto «sarà il frutto - assicura chi sta lavorando al delicato dossier - di una discussione collegiale». Tradotto, si proverà a trovare una quadra tra i vari livelli della dirigenza.

La strada non è in discesa

Sono diverse le ambizioni da soddisfare all’interno di FdI. E se una sorta di diritto di prelazione viene riservata all’area di Cosenza, provincia di provenienza dello stesso Orsomarso, non è detto che il discorso possa considerarsi già chiuso. Di certo c’è che sono alte le quotazioni di Angelo Brutto per un’investitura. Non solo e non tanto per l’incarico ricoperto - quello di coordinatore provinciale del partito - ma soprattutto per il curriculum politico, solidamente ancorato alla destra calabrese, per le competenze sviluppate nel campo della pubblica amministrazione. Tutte qualità che potrebbero giocare un ruolo determinante quando si arriverà alla stretta finale per la decisione.

Brutto non “balla” da solo

Un altro profilo si staglia all’orizzonte: è quello del sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, rimasto fuori dalla Camera soltanto perché piazzato al quarto posto in lista, dietro Eugenia Roccella sconfitta in Puglia all’uninominale. Calabrese, reduce anche dalla buona performance fatta registrare alle ultime elezioni regionali, appare determinato a far valere l’impegno fin qui profuso a favore del radicamento del partito nella Locride. Si capirà nei prossimi giorni se lo sforzo diplomatico prodotto sull’asse Locri-Catanzaro-Roma avrà prodotto effetti concreti. Il partito calabrese nei prossimi giorni tornerà a riunirsi - c’è anche il reggino Denis Nesci che scalpita per l’ingresso nel Parlamento europeo al posto di Raffaele Fitto - per l’analisi di un voto che ha visto Fratelli d’Italia conquistare la leadership del centrodestra anche in Calabria seppur con percentuali inferiori alla media nazionale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook