Domenica, 14 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, trionfano le proposte politiche chiare. Brusco stop per il civismo “travestito”
ELEZIONI

Calabria, trionfano le proposte politiche chiare. Brusco stop per il civismo “travestito”

di
Vincitori e sconfitti dopo l’ultimo turno delle Amministrative

Partiamo dalle certezze. L’esito dei ballottaggi in Calabria consegna al centrosinistra una vittoria netta, evidenziata dalla rimonta (clamorosa) di Catanzaro e dalla conferma di Acri. Persino a Paola il successo di Giovanni Politano fa sorridere buona parte dei colonnelli locali del campo progressista. Il secondo turno delle Amministrative ha certificato la crisi profonda del centrodestra sui territori. Veti contrapposizioni hanno innescato innescato una sindrome da gioco a perdere, di cui sono elementi determinanti la leggerezza nella selezione della classe dirigente e il disimpegno nella risoluzione dei conflitti.
Come può altrimenti spiegarsi quanto successo a Catanzaro dove la coalizione sostenuta da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia è riuscita a disperdere un patrimonio di oltre 20 punti percentuali e incassare una cocente sconfitta? Andrebbe studiato sui manuali di politica quanto successo nella città dei Tre colli, con le liste del centrodestra (al netto delle divisioni sulla scheda elettorale) capaci di raccogliere oltre il 60 dei consensi eppure adesso relegate a fare opposizione a Palazzo De Nobili.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook