Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sanità Calabria, Occhiuto sfoglia la rosa dei nuovi manager
NOVITÀ

Sanità Calabria, Occhiuto sfoglia la rosa dei nuovi manager

di
Ci sarà tempo fino al 30 giugno per approvare in Giunta il Rendiconto generale

Una norma inserita in un decreto recentemente convertito in legge dal Parlamento consentirà agli enti locali di approvare il Rendiconto generale anche dopo il termine fissato per il prossimo 30 aprile. Ci sarà tempo fino al 30 giugno per approvare in Giunta l’importante documento contabile, peraltro atto fondamentale per indire nuovi concorsi. La Legge di Bilancio 2019 ha stabilito che gli enti ritardatari non possono procedere ad assunzioni di personale finché perdura l'inadempimento, allargando la portata dello stop, prima previsto solo in caso di mancata trasmissione dei documenti alla Banca dati amministrazioni pubbliche, anche all'approvazione dei principali documenti contabili (bilancio, rendiconto, consolidato).

Nuovi manager nella sanità

A giorni sono attese novità anche ai vertici di Aziende sanitarie e ospedaliere. Recentemente il governatore-commissario ha annunciato una riflessione «per capire come si possa migliorare e modificare la governance delle Aziende sanitarie rispettando la legge». Il rispetto della legge era inteso nel senso del disposto normativo del Decreto Calabria bis che, al di là della scadenza del provvedimento (fine 2022), prevede la revoca dell’incarico in caso di valutazione negativa sulla scorta delle verifiche periodiche rispetto all’operato dei commissari straordinari. Strumento che è già stato azionato. In ogni caso, è indubbio che i contratti dei vari commissari in carica scadranno nello stesso giorno in cui verrà meno l’efficacia del Decreto Calabria. Tra gli enti dove comunque si potrebbe procedere rapidamente a un cambio di governance ci sono le Aziende ospedaliere di Cosenza (la manager Isabella Mastrobuono è ai saluti finali) e Reggio Calabria (posto lasciato scoperto dalla dg Iole Fantozzi) e l’Azienda sanitaria di Vibo Valentia, dove Giuseppe Giuliano è pure commissario straordinario dell’Aou “Mater Domini” di Catanzaro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook