Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, elezioni dall’esito (quasi) già scritto
REGIONALI

Calabria, elezioni dall’esito (quasi) già scritto

di
Tre candidati riconducibili al centrosinistra: si ripete la situazione delle elezioni 2020

Tre candidati espressione della stessa area politica e una (quasi) certezza: il centrosinistra si avvia a incassare una nuova sconfitta in Calabria. La lezione del 2020, quando la forzista Jole Santelli vinse le elezioni senza particolari patemi, non è servita granché ai gruppi dirigenti progressisti disseminati tra il Pollino e lo Stretto. Il cliché si ripete anche stavolta: cambiano gli addendi, ma non il risultato finale. E se la scorsa volta era toccato a Pippo Callipo, Francesco Aiello e Carlo Tansi dividere il bottino di chi non aveva scelto il centrodestra, stavolta la storia rischia di ripetersi con Amalia Bruni, Luigi de Magistris e Mario Oliverio.
In Calabria il sistema elettorale, almeno per l’elezione del presidente, è un maggioritario a turno unico. Vince, dunque, chi prende un voto in più. Con queste condizioni di partenza, Roberto Occhiuto, esponente di Forza Italia incaricato di guidare la coalizione di centrodestra, può già considerarsi il nuovo principale inquilino del decimo piano della Cittadella regionale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook