Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Regionali in Calabria, codice etico e liste: i nodi da sciogliere per la Bruni
ELEZIONI

Regionali in Calabria, codice etico e liste: i nodi da sciogliere per la Bruni

di
Spina nel fianco dell’aspirante governatrice costretta a fare i conti con le richieste più disparate e un’altra incognita ancora non di poco conto: la data delle elezioni.

Il codice etico, ma anche i criteri per la composizione delle liste. Sono i due nodi da sciogliere nel centrosinistra guidato da Amalia Bruni. La direttrice del Centro regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme deve fare i conti con una serie di imprevisti che non pensava di dover mettere in conto quando ha accettato la proposta di guidare la coalizione. Alcuni dei piccoli partiti che compongono lo schieramento invocano pari dignità nella costruzione della coalizione.

I socialisti, per esempio, ancora nell’ultima riunione sono tornati a chiedere un riconoscimento per qualche loro esponente. Tradotto: il Psi chiede garanzie sul sostegno del centrosinistra alla candidatura a sindaco di Franz Caruso prima di mettere in campo una lista del Garofano in Calabria a sostegno di Bruni. E ancora: i bersaniani di Articolo 1 chiedono che nella distribuzione delle candidature non prevalga la logica di un rafforzamento solo delle liste legate al Pd. Si tratta, insomma, in attesa di definire il codice etico, altra spina nel fianco di un’aspirante governatrice costretta a fare i conti con le richieste più disparate e un’altra incognita ancora non di poco conto: la data delle elezioni.

L'articolo integrale potete leggerlo nell'edizione cartacea – Calabria

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook