Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Creata la rete delle consigliere di parità: Calabria rappresentata da Tonia Stumpo
POLITICA

Creata la rete delle consigliere di parità: Calabria rappresentata da Tonia Stumpo

La scelta è stata fatta su base territoriale e faranno parte anche esponenti di Emilia Romagna, Toscana, Campania, Veneto, Umbria, Lombardia, Basilicata e della città di Roma e Cagliari

"Sono stata inserita in un ristretto gruppo di lavoro che collaborerà con il Ministero del Lavoro per rafforzare la rete delle Consigliere di parità e suggerire elementi di riforma per risolvere le criticità legate all’esercizio del ruolo. Si tratta di criticità evidenziate nel corso della conferenza nazionale dello scorso 13 maggio alla presenza dello stesso Ministro Orlando". Ad annunciarlo Tonia Stumpo, in qualità di Consigliera regionale di parità della Calabria

La scelta è stata fatta sulla base della rappresentanza territoriale e dell'esperienza maturata. La Consigliera nazionale, Francesca Bagni Cipriani, ha indicato come altre componenti del gruppo di lavoro le consigliere Sonia Alvisi (Emilia Romagna), Flavia Ginevri (Roma), Domenica Lomazzo (Campania), Maria Grazia Maestrelli (Toscana), Sandra Miotto (Veneto), Monica Paparelli (Umbria), Carolina Pellegrini (Lombardia), Ivana Pipponzi (Basilicata) e Susanna Pisano (Cagliari).

“Costituisce, per me, un motivo di grande orgoglio far parte del gruppo di lavoro ministeriale - ha concluso Tonia Stumpo - e cercherò di dare il mio contributo come già fatto in sede di Conferenza nazionale, stante l’importanza del ruolo istituzionale delle Consigliere di parità, nelle attuali funzioni ed in quelle che le potranno essere riservate in prospettiva, nell'ambito della rimozione delle discriminazioni di genere".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook