Venerdì, 14 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica PNRR, Cannizzaro (FI): "40% delle risorse al Sud è una vittoria epocale"
L'INTERVENTO

PNRR, Cannizzaro (FI): "40% delle risorse al Sud è una vittoria epocale"

piano nazionale ripresa resilienza, recovery fund, risorse, sud, Francesco Cannizzaro, Calabria, Politica
Francesco Cannizzaro

È col PNRR che si gioca la partita del rilancio del nostro Paese; è dal PNRR che dipende soprattutto il rilancio del Sud. Se dovessi sintetizzare con uno slogan il ruolo previsto nel PNRR per il Sud potrei dire: incluso, per non essere eluso”.

Lo ha detto il deputato di Forza Italia, Francesco Cannizzaro, intervenendo nell’Aula di Montecitorio nel corso della discussione sul Def. “Nella prima versione del Piano – ha aggiunto – al Sud non era stato dedicato alcun capitolo specifico. Benissimo ha fatto il ministro Carfagna a pretendere che nella versione definitiva fosse inserito uno specifico capitolo del Sud, al quale sarà destinato almeno il 40 per cento delle risorse disponibili del Recovery Plan. Si tratta di una vittoria epocale.

Le priorità d’intervento devono riguardare “l’alta velocità ferroviaria, come ad esempio la Reggio Calabria-Salerno e la Napoli-Bari”, “l’intermodalità e la logistica integrata”, “la realizzazione concreta delle Zes” e “la rimodulazione e ammodernamento del sistema sanitario”.

L’esponente azzurro ha sottolineato come “non possiamo assolutamente pensare a un rilancio del nostro Paese e a un rilancio del Meridione d'Italia se non partiamo da questi elementi e la sanità è un punto cardine per un rilancio definitivo. Allora, io mi auguro che questo Documento di economia e finanza che, comunque, evidenzia l'importanza, rispetto alle prospettive, del Piano nazionale di ripresa e resilienza, possa essere sicuramente un grande segnale di ripartenza definitiva per sentirci tutti quanti, poi, orgogliosi, da Nord a Sud, di poter dire: siamo orgogliosamente italiani, ce l'abbiamo fatta, siamo usciti tutti insieme da questa grande guerra”.

Siamo orgogliosamente italiani, perché l'Italia si è unita in un Governo di unità nazionale per affrontare la guerra, ma soprattutto per segnare una pagina di storia che è quella di un rilancio definitivo del Paese e, chiaramente, del Sud Italia”, ha concluso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook