Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica M5S, no di Grillo al terzo mandato. A “rischio” i calabresi Dieni, Nesci e Parentela
GLI EQUILIBRI

M5S, no di Grillo al terzo mandato. A “rischio” i calabresi Dieni, Nesci e Parentela

di
La linea dura del fondatore mina il futuro di alcuni veterani in Parlamento
paolo parentela, Dalila Nesci, Federica Dieni, Calabria, Politica
Giuseppe Conte e Beppe Grillo

L’ultimo anatema di Beppe Grillo sul “no” al terzo mandato per i parlamentari del Movimento 5 Stelle rischia di squassare gli equilibri anche in Calabria. Tra i deputati a rischio ci sono tre volti noti dei pentastellati: la sottosegretaria Dalila Nesci, Federica Dieni e Paolo Parentela. Se dovesse passare la linea del fondatore, per loro l’esperienza in Parlamento con il M5S terminerebbe alla fine di questa legislatura. La speranza è che l’arrivo di Giuseppe Conte al vertice del Movimento possa determinare un cambio di rotta. Gli eletti al secondo mandato parlano a stento. E anche se la maggioranza è contro Grillo, molti glissano sull’argomento. Parentela va subito al punto: «Ritengo sia giusto il terzo mandato (ad oggi già esiste per i consiglieri comunali) anche nel nostro caso per continuare a fare politica sul territorio». C’è chi, come Dieni, spiega: «Sono tranquilla, continuerò a lavorare fino all’ultimo giorno disponibile. Certo è che va ancora decifrata la posizione di Conte su questo tema. Se l’ex premier confermerà l’impostazione di Grillo tornerò alle mie attività, nel caso contrario valuterò la mia terza candidatura».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook