Giovedì, 24 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Teatro, Bevacqua: la Regione Calabria preferisce l'improvvisazione
RISORSE EUROPEE

Teatro, Bevacqua: la Regione Calabria preferisce l'improvvisazione

«Ciò che continua a sorprendere è il persistente rifiuto di aprire un tavolo con i soggetti rappresentanti del settore, che da tempo si sono messi a disposizione per il necessario dialogo»

«Con il recente bando a sostegno della “distribuzione teatrale”, il governo regionale dimostra di non avere compreso gli errori commessi nell’utilizzo delle risorse europee nel 2020: ancora una volta, si polverizzano i pochi fondi previsti, attraverso interventi a pioggia incapaci di raggiungere gli obiettivi prefissati. Ponendo, infatti, un tetto di 50 mila euro e una dotazione complessiva di 700 mila euro, il risultato ovvio sarà che i 14 vincitori non avranno alcuna reale possibilità di agire efficacemente nell’ambito della circuitazione degli spettacoli teatrali». È quanto dichiara il capogruppo Pd in Consiglio regionale, Mimmo Bevacqua, il quale aggiunge: «Ciò che continua a sorprendere è il persistente rifiuto di aprire un tavolo con i soggetti rappresentanti del settore, che da tempo si sono messi a disposizione per il necessario dialogo. Basti citare il lodevole esempio del Movimento “Approdi” che, da quasi un anno, ha riunito centinaia di operatori della cultura e dello spettacolo calabresi, proponendo progetti e misure calibrate sulla effettiva realtà regionale. Ascoltare coloro che conoscono bene la materia e la vivono quotidianamente – conclude Bevacqua – è il primo dovere delle istituzioni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook