Giovedì, 05 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Autorità idrica calabrese, commissariamento finito
ORGANI COSTITUITI

Autorità idrica calabrese, commissariamento finito

di
I sindaci hanno approvato il Piano d'Ambito che contiene innanzitutto una ricognizione delle infrastrutture esistenti e un programma di interventi, poi il modello gestionale e soprattutto il piano economico-finanziario.

L'Autorità idrica calabrese non è più commissariata. Il giorno dopo l'assemblea con cui i sindaci hanno approvato il Piano d'Ambito - una «data storica» secondo il presidente dell'Aic Marcello Manna - il dg Mimmo Pallaria ha comunicato al presidente facente funzioni Nino Spirlì e all'assessore all'Ambiente Sergio De Caprio che il suo compito da commissario è cessato. L'Aic infatti si è dotata anche del revisore dei conti (Pietro La Perna di Ragusa) e gli organi dell'ente sono ora tutti costituiti e pienamente operativi. Ma cosa c'è nel Piano d'Ambito? Innanzitutto una ricognizione delle infrastrutture esistenti e un programma di interventi, poi il modello gestionale e soprattutto il piano economico-finanziario.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook