Sabato, 28 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sanità in Calabria, si è dimesso Zuccatelli e ora spunta il nome di Eugenio Gaudio
IL CASO

Sanità in Calabria, si è dimesso Zuccatelli e ora spunta il nome di Eugenio Gaudio

Giuseppe Zuccatelli, Roberto Speranza, Calabria, Politica
Giuseppe Zuccatelli

Si è dimesso Giuseppe Zuccatelli, il commissario ad acta designato dal Governo per il risanamento della sanità calabrese. La decisione è arrivata in seguito alla richiesta di fare un passo indietro arrivata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Il Consiglio dei ministri dovrebbe a stretto giro indicare la nuova figura chiamata a risollevare le sorti di una sanità sull’orlo della collasso.

Già questa mattina Zuccatelli, nel corso di un'intervista, aveva annunciato che avrebbe lasciato solo su richiesta di Speranza: "Io non mi dimetto spontaneamente dall'incarico per il quale sono stato designato, ma se mi sarà chiesto dal ministro io sono disposto a farlo".

«Questa mattina ho pensato che ai calabresi dovevo dare una risposta, e far vedere che io non sono una macchietta». A dirlo in un’intervista a RaiNews24 è Giuseppe Zuccatelli, che ha lasciato oggi l’incarico di commissario per il rientro della sanità calabrese. «Sono un professionista che ha 50 anni di esperienza - ha sottolineato - e che si è trovato suo malgrado a fare una gaffe. Ho sbagliato oggettivamente. Ma sono qui per farmi vedere, per dire che ho fatto delle cose, altre se ne potevano fare, il tema è questo».

Tra i possibili nomi del nuovo commissario ad acta negli ambienti parlamentari si va facendo strada quello dell'ex rettore della Sapienza Eugenio Gaudio, 64 anni, di origini cosentine, attualmente consigliere del ministro dell'Università e della ricerca.

Il Consiglio dei ministri dovrebbe sciogliere a breve a breve la riserva, ponendo così fine a una lunga parentesi che certamente non avrà fatto bene alla sanità della Calabria, alle prese con l'emergenza Covid.

Il Governo starebbe anche trattando con il fondatore di Emergency Gino Strada, nome lanciato dal movimento delle Sardine e poi sostenuto anche dai 5 Stelle. Per lui potrebbe configurarsi un incarico chiave nell'ambito della predisposizione di una strategia anti-Covid.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook